FIA WEC – Quattro Ferrari al Fuji con l’incognita pioggia

13 ottobre 2017

FIA WEC – Quattro Ferrari al Fuji con l’incognita pioggia

Gotemba, 13 ottobre 2017 – Va in scena questo fine settimana sullo storico circuito del Fuji la terzultima gara del FIA World Endurance Championship che vede la Ferrari in lizza per il titolo costruttori della classe GTE-Pro e i due equipaggi formati dai piloti ufficiali nuovamente in corsa per il campionato a suon di risultati importanti ottenuti nelle ultime gare. In pista anche due 488 GTE nella classe GTE-Am affidate ai team Clearwater Racing, con Weng Sun Mok, Matt Griffin e l’idolo locale Keita Sawa, e Spirit Of Race con Francesco Castellacci, Thomas Flohr e il pilota ufficiale della Ferrari, Miguel Molina.
 
La situazione. Dopo il primo e il terzo posto ottenuti nell’ultima corsa disputata, al Circuit of the Americas, sulle due 488 GTE del team AF Corse ci sono gli equipaggi che hanno caratterizzato tutta la stagione 2017, Davide Rigon e Sam Bird sulla vettura 71 e Alessandro Pier Guidi e James Calado sull’auto contraddistinta dal numero 51. La Ferrari ha un vantaggio di 40 lunghezze sulla Ford e di 41 sull’Aston Marti nella classifica costruttori e cerca nel finesettimana giapponese altri punti pesanti per quello che è l’obiettivo principale della stagione della Casa di Maranello. La situazione è meno semplice fra i piloti. Il migliore in classifica è Davide Rigon che è a 6,5 punti dai leader Andy Priaulx e Harry Tincknell (Ford), ma Sam Bird e l’equipaggio della vettura 51 sono appena mezzo punto più indietro. Per James Calado ci sarà anche la motivazione extra derivante dal fatto che in settimana il pilota britannico è diventato papà di Aurelia, la sua primogenita. Pier Guidi invece è reduce dal terzo posto nella Petit Le Mans dello scorso weekend, ultima gara del campionato IMSA, affrontata in classe GT-Le Mans con la 488 GTE del team Risi Competizione.
 
Incognita meteo. A complicare un quadro già ricco di incognite pare ci si metterà anche il meteo. Sulla pista giapponese sono attese condizioni di pioggia intensa quasi permanente a partire dalla sera del venerdì e questo potrebbe significare qualifiche e gara bagnate. L’ultima a vincere al Fuji sotto l’acqua è stata la Ferrari 458 Italia del team AF Corse nella stagione 2015, quando a guadare erano Toni Vilander e Gianmaria Bruni. L’ultima vittoria del Cavallino Rampante al Fuji risale invece a poche settimane fa, in settembre, quando la 488 GT3 del team ARN Racing ha conquistato il successo nella corsa valida per il campionato Super Taikyu. Le qualifiche sono in programma alle 14.50 locali (7.50 CET) mentre la corsa prenderà il via alle 11 (4 CET) per concludersi sei ore dopo.