ELMS – Strategia perfetta e vittoria per Spirit of Race

13 maggio 2018

ELMS – Strategia perfetta e vittoria per Spirit of Race

Monza, 13 maggio 2018 – L’equipaggio formato da Duncan Cameron, Matt Griffin e Aaron Scott, al volante della Ferrari 488 GTE del team Spirit of Race, si è aggiudicato la 4 Ore di Monza, secondo appuntamento della European Le Mans Series grazie ad una brillante strategia di gara. Al termine di una gara condizionata da molti incidenti e contatti che hanno costretto la safety car ad entrare in pista tre volte nelle prime due ore, il team svizzero è riuscito a sfruttare al meglio tutte le neutralizzazioni per portarsi al comando e gestire poi il vantaggio conquistato. Un successo meritato che li ripaga del difficile esordio al Paul Ricard.
 
Le altre Ferrari. Quarto posto per la 488 GTE schierata da JMW Motorsport affidata a Griffin/MacDowall/Molina, autori di un finale in crescendo che gli ha permesso di portarsi a ridosso del podio, mentre sesta ha chiuso la 488 GTE del team Krohn con Krohn/Jonsson/Bertolini, danneggiata dai vari ingressi della safety car. Sul podio, assieme al trio di Spirit of Race, la Porsche n°77 del team Proton Competition e la n°80 di Ebimotors.
 
Dichiarazioni. Duncan Cameron: “Il fatto che le Porsche avessero un passo molto simile tra loro si è rivelato essere un vantaggio per noi, così come è stata una fortunata coincidenza il full course yellow (che poi ha provocato l’ingresso della safety car, n.d.r.) proprio quando dovevamo effettuare la sosta, dal momento che avevamo praticamente finito la benzina”.

Aaron Scott: “Il team ha sviluppato una strategia perfetta, senza la quale non saremmo riusciti a vincere perché le Porsche erano avvantaggiate dal Balance of Performance. Lo stint che ha condotto Duncan è stato incredibile ed io ho cercato il più possibile di gestire la vettura da ogni possibile problema, il che è stato alquanto complicato perché non sono mancati i piloti LMP3 che hanno guidato in maniera non corretta, come testimoniano le molte safety car entrate in pista a causa di incidenti”.

Matt Griffin: “E’ evidente come la nostra sia una vittoria ottenuta grazie alla strategia perché in termini di prestazioni, così come si è visto anche nel WEC a Spa, le Porsche sono favorite tanto in qualifica quanto in gara. Oggi abbiamo vinto grazie al fantastico stint di Duncan e alla brillante strategia della squadra. Io e Aaron avevamo un compito molto difficile nel cercare di non essere colpiti o danneggiati dalle vetture LMP3 nonostante in alcuni casi noi fossimo più veloci di loro. Avevamo tutto da perdere, oggi. Dopo non aver marcato punti a Le Castellet, per noi era essenziale tornare in lizza perché ci sono sei gare da disputare e non potevamo permetterci altri passi falsi. Spero che la pausa tra questa gara e la prossima permetta di bilanciare le prestazioni tra noi e Porsche”.