Blancpain GT Endurance Cup – La Ferrari di Cameron-Griffin-De Lorenzi vince al Paul Ricard

5 giugno 2018

Blancpain GT Endurance Cup – La Ferrari di Cameron-Griffin-De Lorenzi vince al Paul Ricard

Le Castellet, 3 giugno 2018 – Duncan Cameron e Matt Griffin non si fermano più. Nella 1000 Km di Le Castellet per il suo britannico-irlandese è arrivata la seconda vittoria consecutiva. Quello che però colpisce di più è che i successi sono stati ottenuti in due campionati e con una vettura differente. A Monza, nella European Le Mans Series, i due, insieme ad Aaron Scott, erano stati protagonisti di una gara strategicamente perfetta con la 488 GTE del team Spirit of Race. Al Paul Ricard però si sono ripetuti centrando una grandiosa affermazione nella corsa che storicamente fa da prova generale alla 24 Ore di Spa-Francorchamps.

 

Con De Lorenzi. Al Paul Ricard Cameron e Griffin, al volante della 488 GT3 del team Spirit of Race, sono stati protagonisti di un altro capolavoro tattico che gli ha permesso di approfittare al meglio delle disavventura altrui. Come terzo pilota in macchina c’era Gianluca De Lorenzi che è stato all’altezza della situazione contribuendo al successo.

 

Delusione. Nella classe Overall è invece arrivata un’altra grande delusione a causa di un’altra banalità dopo quella nella corsa di Monza. La Ferrari 488 GT3 del team SMP Racing era al comando e lanciata verso la vittoria a 40 minuti dal termine quando, con Miguel Molina al volante (in precedenza si erano alternati Mikhail Aleshin e Davide Rigon), la ruota anteriore sinistra si è staccata dalla vettura lasciando lo spagnolo su tre ruote. La vittoria è così andata alla Lexus del team Emil Frey Racing con Marco Seefried, Christian Klien e Albert Costa.

 

Am Cup. Nella Am Cup la Ferrari 488 GT3 numero 488 di Rinaldi Racing ha vissuto una gara difficile, con tanto di penalizzazione per il mancato rispetto dei limiti di velocità in fase di Full Course Yellow. Alla fine Rory Penttinen, Rick Yoon e Pierre Ehret si sono dovuti accontentare del quinto posto nella gara vinta dalla McLaren del team Garage 59 affidata a Chris Harris, Chris Goodwin e Alexander West.