24 - 27 MAY
FeaturingFerrari Challenge - Asia Pacific
Address SHANGHAI INTERNATIONAL CIRCUIT CO., LTD. SHANGHAI 200010
Phone+86 21 6956 9116
Ferrari Challenge Europe a Silverstone – In Gara-2 brillano Hurni, Mattsson, Nielsen e Froggatt

29 aprile 2018

Ferrari Challenge Europe a Silverstone – In Gara-2 brillano Hurni, Mattsson, Nielsen e Froggatt

Silverstone, 29 Aprile 2018 – Sono stati Christophe Hurni, Ingvar Mattsson, Nicklas Nielsen e Chris Froggatt i vincitori della seconda giornata di gare del secondo round del Ferrari Challenge Europe 2018 disputato a Silverstone, in Inghilterra.

 

Coppa Shell. La gara inaugurale di giornata è stata nuovamente quella della Coppa Shell che ha regalato emozioni. Alla prima curva è infatti stato il caos, con un incidente che ha coinvolto il poleman Jean-Claude Saada (Rossocorsa), Manuela Gostner (Ineco-MP Racing), Rick Lovat (Octane 126), Fons Scheltema e Murat Cuhadaroglu (Kessel Racing). La Safety Car è così stata necessaria per quattro giri, finché la pista non è stata ripulita dalle auto ferme. Al restart Hurni si è immediatamente avvantaggiato sulla 488 Challenge del Team Zenith Sion-Lausanne, inseguito dal vincitore di Gara-1, Vladimir Hladik (Baron Motorsport), e da Erich Prinoth (Ineco-MP Racing). Prinoth nel finale di gara è stato in grado di superare il rivale e conquistare un secondo posto che lo mantiene in testa al campionato. Da segnalare la rimonta di Manuela Gostner che dopo l’incidente al via è stata in grado di recuperare dall’ultimo al settimo posto.

 

Shell Am. La classe Shell Am ha visto un dominatore assoluto, lo svedese Ingvar Mattsson che ha comandato fin dalle qualifiche. Il vincitore di Gara-1 del Mugello ha battuto il tedesco Alexander Nussbaumer (Formula Racing) e Per Nielsen (Baron Motorsport), autori di un duello lungo tutta la gara. Al termine, tuttavia, Nielsen è stato penalizzato per un sorpasso in fase di Safety Car dovendo cedere il terzo posto a Giuseppe Ramelli (Rossocorsa-Pellin Racing) che ha così bissato il piazzamento del sabato.

 

Trofeo Pirelli. Nella seconda parte del pomeriggio, con la pista asciutta ma spazzata da fortissime raffiche di vento, ha preso il via la gara del Trofeo Pirelli. Al via Nicklas Nielsen è stato fenomenale nell’azzeccare uno scatto perfetto allo spegnersi delle luce rosse. Il pilota danese di Formula Racing è riuscito a superare alla prima curva il vincitore del sabato, il tedesco Bjorn Grossmann (Octane 126), e ha iniziato a girare velocissimo, centrando ripetutamente il giro più veloce. Dietro i primi due, gran battaglia fra le 488 Challenge di Henry Hassid (Charles Pozzi) e di Sam Smeeth (Ferrari GB). Il britannico, campione Pirelli Am nel 2016, le ha provate tutte, ma alla fine si è dovuto accontentare della quarta posizione.

 

Pirelli Am. Lotta nuovamente tutta britannica nel Trofeo Pirelli Am: questa volta a dare del filo da torcere al leader di campionato Chris Froggatt ha pensato il compagno di squadra in Ferrari GB, Jack Brown, capace di imporre la propria legge in qualifica. Partito dalla pole position, Brown si è avvantaggiato della cattiva partenza di Froggatt che è precipitato in quarta posizione nei primi giri ma si è poi lanciato in una forsennata rimonta. In breve tempo il leader di campionato ha superato il danese Christian Overgaard (Baron Motorsport) e lo svedese Martin Nelson (Scuderia Autoropa) lanciandosi all’inseguimento di Brown. Il sorpasso di Froggatt è arrivato a otto minuti dal termine. Per lui due vittorie in due giorni, una doppietta straordinaria. Round 3 tra due settimane a Spa-Francorchamps, nell’ambito dei Ferrari Racing Days europei.