Quattro Ferrari all’inseguimento di un sogno
24 Ore di Daytona

Quattro Ferrari all’inseguimento di un sogno

Daytona | 23 gennaio 2019

La stagione del campionato IMSA 2019 prende il via questo fine settimana con una delle classiche monumento del motorsport, la 24 Ore di Daytona. Le Ferrari al via della competizione sono quattro, una nella classe GTLM, le altre tre in classe GTD.

GTLM. In classe GTLM il team Risi Competizione ritorna in pista dopo una stagione 2018 che ha visto la squadra texana prendere parte solo ad alcune delle corse in programma. La 488 GTE numero 62 può contare su un equipaggio di assoluto rilievo, fatto di soli piloti ufficiali della Ferrari. James Calado e Alessandro Pier Guidi, usualmente impegnati nel WEC sulla vettura numero 51 del team AF Corse, saranno affiancati da Davide Rigon, pilota dell’auto 71, e da Miguel Molina, che nel 2018 ha vinto due gare di European Le Mans Series al volante della vettura del team JMW Motorsport e ha già disputato per due volte la 24 Ore di Le Mans sulla vettura 71. Per Pier Guidi, che l’ha vinta in classe GTD nel 2014, e Rigon sarà la sesta partecipazione, per Calado sarà la quarta, per Molina la seconda.

GTD. In classe GTD ci saranno tre 488 GT3. La vettura di Scuderia Corsa numero 63 vedrà impegnato in pista un equipaggio esperto che ha tutte le carte in regola per fare bene. Il vincitore della Petit Le Mans 2018, Cooper MacNeil, farà squadra insieme a Toni Vilander, pilota ufficiale di Competizioni GT, Dominik Farnbacher e Jeff Wastphal. Per MacNeil sarà la la partenza numero nove a Daytona; per Vilander l’ottava presenza, la quinta per Westphal e addirittura la numero 14 per Farnbacher. Un altro pilota ufficiale Ferrari, Andrea Bertolini, sarà sulla 488 GT3 numero 13 del team Via Italia. Insieme al pilota italiano ci saranno i brasiliani Francisco Longo, Marcos Gomes e Victor Franzoni. Per Bertolini sarà la quinta volta; la terza per Longo e Gomes, il debutto per Franzoni.

Spirit of Race. La vettura numero 51 di Spirit of Race ospiterà invece un quartetto che per tre quarti della sua composizione è di solito tra gli avversari della Ferrari: parliamo di Paul Dalla Lana, Pedro Lamy e Mathias Lauda, piloti impegnati nel WEC con una Aston Martin ma alla seconda partenza nella 24 Ore al volante di una 488 GT3. A far loro compagnia ci sarà il brasiliano Daniel Serra, velocissimo sul giro secco, che proverà a portare i colleghi a un grande risultato. Il più esperto del gruppo è Dalla Lana, con nove partecipazioni, seguono Lamy con otto, Serra con cinque e Lauda con quattro.

Schedule. Dopo le prove libere, le qualifiche sono in programma giovedì alle 15.35 e alle 16 (21.35 e 22 CET). Il via della gara è previsto per sabato alle 14.35 (20.25 locali). La Ferrari ha vinto dieci volte a Daytona, considerando anche i successi di classi. La prima nel 1966 con Jack Slottag e Larry Perkins su 250 GTO (in classe Sport fino a 3 litri); l’ultima nel 2014 in classe GTD con la 458 Italia GT3 di Level 5 Motorsport affidata a Townsend Bell, Bill Sweedler, Jeff Segal, Scott Tucker e Alessandro Pier Guidi.