Dopo 4 ore, Ferrari blinda il terzo posto nella 12 Ore di Sebring
IMSA

Dopo 4 ore, Ferrari blinda il terzo posto nella 12 Ore di Sebring

Sebring (Florida) | 16 marzo 2019

Cooper MacNeil ha ceduto la Ferrari 488 GT3 numero 63 di Scuderia Corsa a Jeff Westphal in occasione della prima sosta del mattino, dopo aver trascorso i trenta minuti iniziali della corsa dietro alla safety-car, mandata in pista a causa delle condizioni meteo particolarmente difficili. Non appena il tracciato ha iniziato ad asciugarsi, i tempi sul giro sono scesi in maniera importante. Scuderia Corsa ha optato per il passaggio alle slick in occasione della loro seconda sosta, durante la quale è salito a bordo della vettura il pilota ufficiale di Competizioni GT, Toni Vilander. Il pilota finlandese grazie al tempo guadagnato ai box è salito in terza posizione ed è ora solo a 20 secondi dal leader della classe GT-Daytona.

Meteo e strategia. La prima parte di gara è stata caratterizzata dalle mutevoli condizioni del meteo, che si sono evolute in maniera rapida passando dalla pioggia intensa ad una semplice copertura nuvolosa. Cooper MacNeil è stato molto attento a non commettere errori, in una fase molto delicata della corsa con molte vetture – in particolare i prototipi – finite fuori pista o in testacoda. Jeff Westphal ha sostituito al volante MacNeil ed è stato costretto a trovare il giusto bilanciamento tra rischi ed opportunità su un tracciato che andava man mano asciugandosi, ma avendo sempre le gomme rain da conservare e da monitorare per evitare surriscaldamenti che ne avrebbero compromesso il funzionamento. Westphal è riuscito a mantenere la quinta posizione prima di cedere il volante a Vilander.