Partenza bagnata per la 12 Ore di Sebring
IMSA

Partenza bagnata per la 12 Ore di Sebring

Sebring (Florida) | 16 marzo 2019

La pioggia caduta nella notte è continuata anche nella mattinata che segna il via della 12 Ore di Sebring. A causa di queste condizioni, gli organizzatori hanno optato per una partenza in regime di safety car. Mezzi specializzati e commissari si sono adoperati per togliere dalle zone più pericolose della pista le pozzanghere, mentre le vetture sfilavano al loro fianco sempre dietro la safety. Le condizioni non consentono ancora l’esposizione della bandiera verde da parte del direttore di gara. Al volante della 488 GT3 di Scuderia Corsa c’è Cooper MacNeil che in questo modo accumula minuti preziosi per il tempo minimo di guida richiesto a ciascun pilota.

Pioggia continua. Un sistema nuvoloso continua a permanere sopra il circuito di Sebring e le previsioni parlano di piogge intermittenti possibili durante l’intera durata della 12 ore. Le precipitazioni più intense dovrebbero essere limitate alle fasi iniziali della gara, con un ulteriore picco verso metà corsa. L’elevato tasso di umidità, in ogni caso, continuerà a farsi sentire per tutta la durata dell’evento, contribuendo a rendere più lenta l’eventuale fase di drenaggio dell’asfalto.