24 Ore di Le Mans Virtual: notte difficile per le 488 GTE
E-Sports

24 Ore di Le Mans Virtual: notte difficile per le 488 GTE

Maranello | 14 giugno 2020

Non è stata certamente una notte da ricordare quella della 24 Ore di Le Mans Virtual per gli equipaggi Ferrari. Quando questa mattina il sole ha iniziato a fare capolino tra i boschi che circondano il Circuit de la Sarthe, nessuna delle 488 GTE era più in lizza per le posizioni da podio. Errori e sfortuna hanno giocato un ruolo fondamentale.

Quanti guai. Poco prima di mezzanotte il primo problema tecnico aveva afflitto la 488 GTE numero 51 di AF Corse che, dopo avere accusato problemi al volante con David Perel, è ripartita attardata di molti giri e in questo momento occupa il 17° posto con dieci tornate di ritardo. Al volante c’è il sim driver Kasper Stolze. Poco dopo mezzanotte si è consumato anche il dramma sportivo della Ferrari numero 52. Mentre Antonio Giovinazzi era al volante, si è verificato un problema di connessione e accesso al server che ha impedito al pilota italiano di continuare il proprio turno di guida. Dopo la disconnessione dal gioco sono stati necessari sette giri per far rientrare nel server la 488 GTE guidata anche da David Tonizza, Charles Leclerc ed Enzo Bonito, che era stato bravissimo a portare la vettura fino al secondo posto. In questo momento l’equipaggio occupa il 16° posto con Leclerc al volante, monegasco che tra l’altro è stato anche buttato fuori strada in fase di doppiaggio dal prototipo di Fernando Alonso e Rubens Barrichello perdendo ulteriormente tempo.

Vettura 71 e 54. La notte è stata relativamente più tranquilla per le altre due Ferrari in gara. La numero 71 di AF Corse ha girato regolarmente dopo aver perso due giri nella precedente fase di corsa ed è ottava con Jordy Zwiers al volante. Una posizione più indietro c’è la 488 GTE numero 54 del team Strong Together che, dopo un grande stint da parte del sim driver Tony Mella, è stata portata in gara senza errori da Felipe Massa che viaggia con un ritmo veloce e costante.