Tempesta Racing si impone nella Pro-Am a Monza
Blancpain GT Series Endurance Cup

Tempesta Racing si impone nella Pro-Am a Monza

Monza | 14 aprile 2019

Debutto vincente per la Ferrari 488 GT3 di Tempesta Racing nella Blancpain GT Series Endurance Cup, il cui primo round si è svolto oggi presso l’Autodromo Nazionale di Monza. Affidata all’equipaggio composto da Chris Froggatt, Chris Buncombe e Jonathan Hui, la vettura numero 93 ha trionfato nella categoria Pro-Am, al termine di una gara estremamente difficile a causa della pioggia che ha provocato molti incidenti e quattro ingressi della Safety Car.

Qualifiche difficili. Dopo qualifiche pesantemente condizionate dalle interruzioni e dalla pioggia battente, tutte le Ferrari sono state costrette a partire dalle retrovie, con la migliore – quella del team SMP Racing – addirittura ventiquattresima. La 488 GT3 di Tempesta Racing, scattata dalla trentottesima posizione con Buncombe, grazie ad una gara attenta ma all’attacco, chiudeva le tre ore di gara al primo posto tra le vetture della categoria Pro-Am, ventesima assoluta. L’altra Ferrari impegnata nella classe, la numero 52 di AF Corse, è stata molto sfortunata. Dopo essere stata tamponata durante le qualifiche, costringendo Niek Hommerson, Louis Machiels e il pilota ufficiale di Competizioni GT Andrea Bertolini a partire dal fondo dello schieramento, dopo 27 minuti dalla bandiera verde, la vettura veniva colpita dalla Mercedes numero 12 che aveva perso il controllo durante la fase di frenata per la prima variante.

Sorpassi Molina. La gara difficile per le vetture di Maranello è confermata anche dalle altre posizioni con cui le 488 GT3 hanno tagliato il traguardo. Nella lotta per la classifica assoluta, la numero 72 di SMP Racing ha chiuso al ventitreesimo posto, penalizzata anche da uno stop&go, con l’unica nota lieta della giornata rappresentata dal ritmo inarrestabile sotto la pioggia del pilota ufficiale di Competizioni GT, Miguel Molina, che ha consentito allo spagnolo di scalare molte posizioni in classifica, grazie a sorpassi spettacolari.

Nella categoria AM le due Ferrari di Rinaldi Racing, rispettivamente la 488 e la 33, e quella di HB Racing hanno chiuso al sesto, settimo e ottavo posto. In particolare, la gara della 488 GT3 di Pierre Ehret, Martin Berry e Jose Manuel Balbiani è stata danneggiata da una foratura che ha costretto Ehret, che si trovava in quel momento al volante, a completare due terzi di giro su tre ruote.

Nella Silver Cup, la Ferrari numero 333 di Rinaldi Racing di Rinat Salikhov, Denis Bulatov e David Perel, ha chiuso la gara in ottava posizione, dopo essere stata anche a ridosso della zona podio dopo la prima ora di gara.

Pronte al riscatto. Il prossimo appuntamento per la serie europea organizzata dalla SRO è previsto in Inghilterra, sul tracciato di Brands Hatch, dal 4 al 5 maggio.