HubAuto Corsa vince a Buriram
Blancpain GT World Challenge Asia

HubAuto Corsa vince a Buriram

Buriram | 12 maggio 2019

Una vittoria in GT3S in Gara-2 e un podio classe Pro-Am in Gara-1. Questo è il risultato con cui le Ferrari lasciano il Chang International Circuit, a Buriram in Thailandia, al termine del secondo round del Blancpain GT World Challenge Asia. Un buon weekend per le vetture di Maranello e, in particolare, per quella del team HubAuto Corsa che, con il risultato di Gara-2, mette a segno un ottimo progresso anche nelle classifiche piloti e team.

Centro gruppo. Temperature alte, umidità attorno al 60%, cielo coperto ma nessun rischio di precipitazione costituiscono lo scenario nel quale si è svolta Gara-2. Le Ferrari, ancora una volta costrette a partire a metà gruppo, si sono prodotte in una rimonta che le ha viste protagoniste di alcuni bei sorpassi. Partito dalla diciassettesima posizione, il neozelandese Andre Heimgartner, molto efficace in Gara-1 e ad un soffio dal podio, scattava molto bene al via e riusciva a guadagnare cinque posizioni prima di cedere il volante della 488 GT3 di HubAuto Corsa a Yuya Sakamoto, mentre Haryanto portava la Ferrari di T2 Motorsports dal quindicesimo fino all’undicesimo posto prima di lasciare spazio al compagno David Tjiptobiantoro.

Fino al podio. Sakamoto proseguiva la progressione del compagno e, approfittando anche di alcuni ritiri, si portava in quarta posizione assoluta. La gara sembrava indirizzata verso un finale senza grossi sussulti quando, a dodici minuti dalla fine, la Safety Car entrava in pista per consentire ai commissari di rimuovere una vettura ferma in posizione pericolosa. Il gruppo veniva ricompattato con qualche fatica e, una volta completata l’operazione, la gara riprendeva con soli cinque minuti ancora da disputare. Sakamoto, secondo nella classe Pro-Am ma quarto assoluto, decideva così di puntare all’obiettivo massimo raggiungibile, ossia il gradino più basso del podio. Il giapponese portava l’attacco decisivo a tre minuti dal termine, superando l’Audi di Bhirombhakdi e festeggiando il terzo posto assoluto, secondo di classe. David Tjiptobiantoro, con la Ferrari di T2 Motorsports, transitava sotto il traguardo in ottava posizione nella classe Pro-Am, sedicesima assoluta.

Post-gara. Ad alcune ore dal termine della corsa, veniva notificata la squalifica per la Porsche di Absolute Racing di Bo-Lester, seconda assoluta e prima in Pro-Am, trovata sottopeso durante le verifiche tecniche, che promuoveva sul gradino più alto del podio proprio la Ferrari di Sakamoto- Heimgartner.

Classifiche e round 3. È il secondo podio stagionale per la 488 GT3 di HubAuto Corsa dopo quello conquistato in Gara-1 a Sepang e, con questo risultato, Sakamoto ed il team HubAuto Corsa compiono un significativo passo avanti nelle rispettive classifiche. Il giapponese ora è secondo, con 53 punti, a 10 lunghezze da Roelof Bruins; HubAuto Corsa, invece, è terzo a quota 53, a meno dieci dalla seconda posizione.

Il prossimo appuntamento del Blancpain GT World Challenge Asia è previsto a Suzuka, in Giappone, nel fine settimana del 22 e 23 giugno.