Doppio podio per Ferrari alla 1000km del Paul Ricard
Blancpain GT Series Endurance Cup

Doppio podio per Ferrari alla 1000km del Paul Ricard

Paul Ricard | 2 giugno 2019

Si è chiusa con un secondo posto assoluto ed un terzo nella classe AM la presenza sul podio degli equipaggi Ferrari alla 1000km del Paul Ricard, valida come terzo round della Blancpain GT Series Endurance Cup.

Leadership in campionato. Dopo la straordinaria affermazione a Silverstone, la 488 GT3 di SMP Racing si conferma sul podio, con un secondo posto finale conquistato alle spalle della Bentley di M-Sport vincitrice della gara, non senza rimpianti. Dopo essere partita dalla quindicesima posizione in griglia, alcuni contatti nelle prime fasi della corsa costringevano la numero 72 ad un pit-stop anticipato il cui effetto negativo veniva in qualche modo mitigato dalle Safety Car che, nel corso della gara, sono entrate in scena in più di un’occasione, così come le fasi di Full Course Yellow. Mikhail Aleshin e Davide Rigon, impegnati rispettivamente nelle fasi iniziali e centrali della corsa, riuscivano grazie ad un ottimo passo a rimanere nel giro del leader, fino a riportarsi definitivamente in testa alla gara con Miguel Molina al volante. A poco più di novanta minuti dalla bandiera a scacchi, un’infrazione nella procedura di pit-stop della Ferrari veniva sanzionata dalla direzione gara con un drive-through. Dopo averlo effettuato, lo spagnolo doveva abbandonare le speranze di vittoria e difendere il secondo posto dal tentativo di rimonta degli inseguitori. Con questo risultato, l’equipaggio del team guadagna ulteriori punti nella classifica assoluta della Endurance Cup che ora li vede in prima posizione.

Rinaldi Racing sugli scudi. Sul gradino più basso del podio della classe AM, invece, la 488 GT3 di Rinaldi Racing, affidata a Pierre Ehret, Martin Berry e Jose Manuel Balbiani. La vettura 488 ha occupato stabilmente la seconda posizione per lunghe fasi della corsa prima di scivolare in terza nei minuti finali. Un’altra vettura del team tedesco, quella iscritta nella Silver Cup con David Perel, Denis Bulatov e Rinat Salikhov è stata invece una splendida protagonista della corsa, chiusa al quarto posto di classe dopo aver passato più di metà gara nelle prime tre posizioni assolute. Un drive-through e qualche episodio sfortunato hanno tolto al team la gioia di un risultato di prestigio e di un podio meritato.

In crescita. Ai piedi del podio anche la vettura numero 52 di AF Corse, nella classe Pro-Am, che non è riuscita a finalizzare un risultato migliore a causa di una sosta imprevista a causa del danneggiamento dello splitter anteriore mentre Niek Hommerson, Louis Machiels e Andrea Bertolini erano in testa alla classe. Sesta posizione, invece, per Chris Buncombe, Jonathan Hui e Chris Froggatt sulla 488 GT3 di Tempesta Racing. Le altre due Ferrari impegnate nella gara francese, la numero 33 di Rinaldi Racing e la 444 di HB Racing non sono riuscite a transitare sotto il traguardo a causa di due incidenti che le hanno costrette al ritiro.

Con fiducia a Spa. Il prossimo appuntamento per il Blancpain GT Series Endurance Cup è l’attesissima 24 Ore di Spa, prevista sul tracciato belga dal 25 al 28 luglio.