Doppia vittoria per Ferrari a Watkins Glen
Blancpain GT World Challenge America

Doppia vittoria per Ferrari a Watkins Glen

Watkins Glen | 2 settembre 2019

È stato un weekend memorabile per i team Ferrari impegnati nel fine settimana sul circuito di Watkins Glen grazie ai successi di R. Ferri Motorsport e Squadra Corsa nelle rispettive classi del Blancpain GT World Challenge America.

Pro. Toni Vilander e Daniel Serra si sono prodotti in due sorpassi, entrambi alla Curva 8 dello storico circuito americano, per guadagnare la testa della corsa al volante della 488 GT3 di R. Ferri Motorsport e conquistare la quinta vittoria stagionale.

“Non poteva andare meglio” ha dichiarato il proprietario della squadra, Remo Ferri. “ Penso che abbiamo svolto un ottimo lavoro grazie anche a due splendidi piloti. Il weekend è stato alquanto positivo”.

Scattato dalla pole position, Toni Vilander perdeva una posizione alla bandiera verde ma la riconquistava con un sorpasso all’interno della curva 8. Nel tentativo di difendere la leadership il rivale cercava di chiudere la Ferrari del finlandese ma finiva in testacoda, lasciando via libera a Vilander.

“Tutto è riconducibile al via” spiega Vilander. “Prima della gara era stata definita la zona che avrebbe determinato il via della corsa, ma il direttore di gara ha sbandierato 50 metri prima così Maxime [Soulet, N.d.R.] è riuscito a passarmi e stava cercando di allungare. Stava spingendo davvero forte ma ha commesso un errore in uscita dalla Curva 7 così ho deciso di tenere la traiettoria più a destra, ma mi ha chiuso. A questo punto mi sono spostato sulla sinistra ma mi ha bloccato di nuovo. Davanti a noi c’era la Curva 8, io ho scalato tutte le marce fino alla prima e ci siamo toccati. Non mi sono reso conto del contatto dall’interno della vettura, però mi è dispiaciuto per il mio rivale. Non gareggio di certo per mandare in testacoda gli altri e non ho più l’incoscienza che magari avevo qualche anno fa, preferisco correre in maniera pulita”.

I commissari sportivi avevano in ogni caso giudicato l’episodio come un normale contatto di gara senza sanzionare il pilota finlandese.

Il suo compagno di squadra, Daniel Serra, riprendeva la gara in seconda posizione dopo il pit-stop obbligatorio. Il brasiliano aspettava diligentemente il momento giusto per attaccare il leader della corsa alla Curva 8, completando con uno splendido sorpasso all’interno il suo weekend di esordio nella serie che gli consentiva di tagliare vittoriosamente il traguardo.

“Sarebbe dovuta essere una gara semplice perché Toni [Vilander, N.d.R.] era riuscito a costruire un piccolo vantaggio mentre era in testa” – ha dichiarato Serra – “ma abbiamo perso un po’ di tempo ai box e mi sono trovato alle spalle della Acura che era più veloce di noi sui rettilinei. Era davvero complicato riuscire a portare un attacco, pertanto ho dovuto attendere l’errore del mio rivale. Quando è arrivato Alvaro [Parente, N.d.R.] abbiamo iniziato una sequenza di giri più simili ad una qualifica che non ad una gara!”.

Con questo successo, Vilander aumenta ulteriormente il suo vantaggio in classifica sul più diretto degli inseguitori, portandolo a 28 punti.

Am. Partito dalla terza posizione di classe, Martin Fuentes ha approfittato di un testacoda nel giro iniziale di due delle vetture che lo precedevano per portarsi al comando. Il pilota messicano ed il suo compagno Mark Issa hanno quindi controllato la corsa, conquistando la quarta doppietta stagionale con la 488 GT3 di Squadra Corsa Garage Italia. Issa, al debutto nella serie, è stato autore di uno stint senza sbavature che ha consentito alla vettura di tagliare il traguardo in prima posizione. Per il team si tratta della sedicesima vittoria su diciassette gare che gli consente di conquistare virtualmente il titolo nella classe Am.

Anthony Lazzaro, scattato dalla pole, finiva in testacoda nel giro iniziale al volante della vettura di One11 Motorsports. Lazzaro riprendeva la corsa e, assieme a Chris Cagnazzi, occupavano la seconda posizione per il resto della gara chiudendo i novanta minuti previsti con 14”967 di ritardo dai vincitori.

Appuntamenti. Tra due settimane il Blancpain GT World Challenge America tornerà in pista a Road America per il penultimo round della serie.