Ferrari sul podio al Fuji in Gara-1
Blancpain GT World Challenge Asia

Ferrari sul podio al Fuji in Gara-1

Fuji | 7 luglio 2019

Al termine di una gara intensa e combattuta, le Ferrari impegnate nel quarto round del Blancpain GT World Challenge Asia in corso di svolgimento questo fine settimana sul circuito del Fuji, hanno chiuso sul podio nella classe Silver e Am.

Gruppo compatto. Al via Marco Seefried, al volante della 488 GT3 di HubAuto Corsa, scattava bene e rimaneva nella scia delle due vetture di testa mentre a centro gruppo David Tjiptobiantoro manteneva la tredicesima posizione ottenuta in qualifica. Dalle retrovie, invece, Yusuke Yamasaki iniziava a scalare la classifica e, già nel corso del quinto giro, si portava in diciottesima posizione. In testa il terzetto di cui faceva parte anche la vettura di Seefried continuava ad offrire una battaglia intensa fatta di distacchi decisamente contenuti, nell’arco del secondo. Quando le vetture transitavano per la quindicesima volta sul traguardo, Seefried approfittava della sosta di Bruins per portarsi in seconda posizione, mentre Tjiptobiantoro e Yamasaki effettuavano il pit-stop cedendo il volante a Rio Haryanto e Takeshi Kimura. Yuya Sakamoto, invece, saliva sulla 488 GT3 numero 27 un giro più tardi prendendo il posto di Seefried.

Finale incandescente. Il pilota giapponese manteneva la seconda posizione approfittando anche del Pit Penalty delle vetture che lo seguivano ma era costretto a subire il sorpasso della 12 e della 88. Sakamoto tuttavia non demordeva e nel finale, dopo aver riconquistato la terza posizione, cercava di riportarsi nella scia dell’Audi di Tan a sua volta impegnata ad attaccare il leader della corsa, Roleof Bruins. Il terzetto tagliava il traguardo racchiuso in appena 1”3 regalando un finale apertissimo agli spettatori con Sakamoto terzo assoluto. A centro gruppo, nella classe Pro-Am, Haryanto portava la vettura in decima posizione assoluta dopo la sosta, quarta nella classe, e la manteneva fino alla bandiera a scacchi. Un risultato molto positivo per il T2 Motorsports che lascia ben sperare anche per Gara-2. Nella classe Am, invece, la 488 GT3 di CarGuy Racing chiudeva in crescendo la gara e, con Takeshi Kimura al volante, negli ultimi giri andava ad insidiare la Lamborghini di Au-Schandorff, vincitrice della classe e capace di precederla sul traguardo di appena tre decimi. Per l’equipaggio giapponese il secondo posto tra gli Am ed il quindicesimo assoluto rappresentano un ottimo risultato in quella che, a tutti gli effetti, è la gara di casa.