Terzo posto in GT3S per HubAuto Corsa in Corea
Blancpain GT World Challenge Asia

Terzo posto in GT3S per HubAuto Corsa in Corea

Yeongam | 4 agosto 2019

La Ferrari di HubAuto Corsa ed il suo pilota Yuya Sakamoto sono ancora in lizza per il Blancpain GT World Challenge Asia. È questo il verdetto della due giorni di gara disputata in Corea del Sud sul tracciato di Yeongam.

Temperature molto alte con un elevato tasso di umidità rappresentavano lo scenario in cui prende il via il decimo round del campionato, con le due Ferrari 488 GT3 di HubAuto Corsa e T2 Motorsport chiamate ad una prova importante nelle rispettive classi.

Al semaforo verde, Marcos Gomes difendeva l’ottava posizione in uscita da una prima curva dove non mancavano i contatti, mentre Haryanto si portava all’attacco per recuperare terreno dalla diciottesima posizione da cui era partito. Nelle prime fasi di gara, il brasiliano di HubAuto Corsa cercava di evitare inutili rischi contro avversari di altre classi per non danneggiare la vettura e, con essa, le chance di lottare ancora per il titolo. Haryanto, invece, faceva valere la sua esperienza per scalare rapidamente la classifica, guadagnando già nel corso del primo giro cinque posizioni.

A trentatre minuti dal termine, la prima Ferrari a rientrare ai box per il cambio pilota era quella di HubAuto Corsa, con Gomes sempre in quinta posizione assoluta, seconda di classe, atteso dal compagno Yuya Sakamoto. Haryanto fermava la sua 488 GT3 davanti al box di T2 Motorsport cinque minuti più tardi, per lasciare spazio a Tjiptobiantoro.

Una volta scontata la penalità conseguente al terzo posto conquistato in Gara-1, Sakamoto si trovava in settima posizione, mentre Tjiptobiantoro in tredicesima. La gara delle Ferrari a quel punto viveva sui duelli che vedevano opposti Tjiptobiantoro a Lee e Sun, e Sakamoto a Ibrahim e Bruins. A due minuti dal termine, mentre Sakamoto cercava un varco per superare Ibrahim, andava leggermente fuori dalla traiettoria ideale permettendo a Bruins, con una manovra molto decisa, di superarlo. Il giapponese di HubAuto Corsa, a quel punto, provava ad attaccare Ibrahim per la quinta posizione ma sotto la bandiera a scacchi il pilota della Mercedes aveva la meglio per due decimi. Tjiptobiantoro, invece, chiudeva la sua prova in tredicesima posizione assoluta, sesta di classe.

Con la sesta posizione finale, terza di classe, Sakamoto e la 488 GT3 di HubAuto Corsa rimangono nella contesa che porterà al titolo nel Blancpain GT World Challenge Asia, il cui ultimo appuntamento, con due gare in programma, è previsto il 27 e 28 settembre allo Shanghai International Circuit.