Scuderia Baldini terza in GT3-Pro a Misano
Campionato Italiano GT

Scuderia Baldini terza in GT3-Pro a Misano

Misano | 20 maggio 2019

Dimenticata la delusione per il ritiro a Monza, la Scuderia Baldini lascia il Misano World Circuit dopo aver conquistato il primo podio stagionale anche se il meteo ha condizionato la prestazione delle 488 GT3 iscritte al via della seconda prova del Campionato Italiano GT Endurance.

Pioggia intensa. Dopo aver condizionato l’esito delle qualifiche, la pioggia è stata la grande protagonista della domenica di gara sul tracciato di Misano Adriatico. A poche ore dal via della corsa, un violento temporale si abbatteva sul circuito romagnolo, costringendo gli organizzatori ad annullare una gara di supporto. La competizione prendeva il via con le vetture accodate alla Safety Car ed equipaggiate con gomme rain. A bordo delle quattro Ferrari iscritte all’evento, Lorenzo Veglia per Easy Race, Stefano Gai per Scuderia Baldini, Simon Mann per AF Corse e Daniele Di Amato per RS Racing. Nelle prime fasi di gara si assisteva ad una buona rimonta di Stefano Gai che portava la sua 488 GT3 dall’undicesimo posto con il quale aveva chiuso una difficile qualifica, fino al sesto nel momento della sosta.

Nonostante la pioggia avesse smesso di scendere dopo circa 45 minuti dal via, i team optavano per continuare a far girare le proprie vetture con gli pneumatici scolpiti.

Ancora rain. Veglia, già autore di un ottimo spunto nelle fasi iniziali, mentre occupava saldamente in zona podio era protagonista di un lungo che gli faceva perdere alcune posizioni prima di cedere la vettura a Daniel Mancinelli. Il pilota marchigiano nel secondo stint controllava la quinta piazza, subito davanti a Jacques Villeneuve che, nel frattempo, aveva preso il posto di Gai. Matteo Cressoni, sostituito Nielsen, e Villeneuve risalivano in classifica mentre Alessandro Vezzoni, che a sua volta aveva rilevato Di Amato, finiva in testacoda e perdeva una trentina di secondi dopo aver spento la vettura.

Mentre la pista continuava ad asciugarsi, al rientro dall’ultima sosta ai box tutti i principali protagonisti della corsa decidevano di continuare con le gomme rain. Tra questi, Giancarlo Fisichella riusciva ad essere molto efficace e a guadagnare ulteriori posizioni, compresa quella che gli valeva il terzo posto di classe, quarto assoluto, con un sorpasso a due giri dalla fine su Francesca Linossi. Marco Cioci, invece, a causa dell’handicap tempo per il secondo posto di Monza, perdeva una posizione chiudendo al sesto posto finale, quarto in classe GT3-Pro.

Ai piedi del podio nella classe GT3-Pro-Am ha invece chiuso la 488 GT3 di AF Corse, con Mann-Cressoni-Nielsen ottavi assoluti. Ancora una volta gara sfortunata per il duo di RS Racing, Di Amato-Vezzoni. In un finale in cui il progressivo deterioramento delle gomme rain – su una pista che andava rapidamente asciugandosi – permetteva a Di Amato di risalire fino al settimo posto, un contatto con la BMW di un rivale lo faceva finire in testacoda e provocava la foratura di uno pneumatico. Il settimo posto di classe, dodicesimo assoluto, non rendeva giustizia ad un’altra prova convincente del duo di RS Racing.

Prossimo appuntamento. Il Campionato Italiano GT riprenderà, dopo un mese di pausa, sul circuito di Imola dove dal 21 al 23 giugno scenderanno in pista i protagonisti della serie GT Sprint.

 

Credit foto: Marco Vitali