Chiuso il prologo del WEC a Barcellona
World Endurance Championship

Chiuso il prologo del WEC a Barcellona

Barcellona, Spagna | 24 luglio 2019

Si è conclusa a Barcellona la due giorni di prologo che ha aperto la Season 8 del Fia World Endurance Championship (WEC). Sul tracciato spagnolo, sono scese in pista le vetture che si sfideranno nella prova inaugurale del campionato, la 4 Ore di Silverstone, prevista il primo settembre.

LMGTE Pro. Dopo il trionfo alla 24 Ore di Le Mans la 488 GTE è tornata in pista con una nuova livrea e nuove ambizioni. Alessandro Pier Guidi e James Calado hanno ripreso confidenza con la numero 51 svolgendo un programma di lavoro mirato alla raccolta dati e informazioni sul comportamento della vettura e degli pneumatici. Prove comparative e di setup anche per Davide Rigon e Miguel Molina che si sono alternati al volante della numero 71 dopo lo sfortunato ritiro alla 24 Ore di Le Mans. La squadra ha completato il programma di lavoro in anticipo e pertanto non ha preso parte all’ultima sessione prevista.

LMGTE Am
. Prologo importante per gli equipaggi e i team Ferrari che hanno avuto modo di prendere confidenza con la 488 GTE dotata di pacchetto EVO. Quattro le squadre che hanno partecipato alla due giorni spagnola, disputato sotto un sole battente con temperature molto elevate tanto dell’asfalto quanto dell’aria, scese in pista in tutte e quattro le sessioni in programma. Con i colori di AF Corse hanno affrontato i 4655 metri del tracciato di Montmelò la numero 54, affidata al collaudato trio composto da Giancarlo Fisichella, Thomas Flohr e Francesco Castellacci e la numero 83, con François Perrodo, Nicklas Nielsen ed Emmanuel Collard. La 488 GTE di MR Racing ha invece visto alternarsi al volante Motoaki Ishikawa ed Olivier Beretta, mentre il team Red River Sport, al debutto nella serie, ha schierato Bonamy Grimes e Johnny Mowlem.