Season Review 2018
CIGT

Season Review 2018

Maranello | 2 gennaio 2019

Quattro vittorie per Stefano Gai e la Scuderia Baldini

Quattro vittorie e due podi hanno tenuto Stefano Gai e la Ferrari della Scuderia Baldini in lotta fino all’ultimo per il titolo. Gai ha fatto coppia fissa con Giancarlo Fisichella, eccezion fatta per Misano, dove è stato sostituito da Michele Rugolo.

Inizio vincente. L’annata è iniziata alla grande, con un primo e un secondo posto a Imola, ma nelle cinque gare successive è arrivato solo un podio. Gai è tornato a vincere al Mugello, poi di nuovo a Vallelunga, ma a Monza non sono arrivati i punti sperati e, all’ultimo round del Mugello, Gai era cinque lunghezze dietro a Daniel Zampieri e Giacomo Altoé. Una vittoria in Gara-1, la quarta stagionale, non è bastata per rimontare fino al primo posto.

Gli altri Ferraristi. Nel 2018 anche altri team e piloti si sono messi in luce: Daniel Mancinelli e Andrea Fontana hanno vinto al Paul Ricard sulla 488 GT3 di Easy Race, mentre Antonio Fuoco ed Eddie Cheever III sono stati secondi a Vallelunga con la Scuderia Baldini.

GT3 Light. In GT3 Light da segnalare il secondo posto in classifica di Matteo Cressoni, primo a Misano con la 458 Italia GT3 di AF Corse, e i successi di Marco Magli a Misano (Easy Race), di Maurizio Ceresoli e Satoshi Tanaka (Composit Motorsport) a Vallelunga e di Matteo Davenia a Monza (Easy Race).