Due Ferrari alla 12 Ore di Bathurst
Intercontinental GT Challenge

Due Ferrari alla 12 Ore di Bathurst

Maranello | 31 gennaio 2019

Prende il via questo weekend con la 12 Ore di Bathurst il campionato SRO Intercontinental GT Challenge. Al via della classica australiana, che si disputa sull’insidioso tracciato di Mount Panorama, ci sono due Ferrari.

Presenza stabile. Parteciperà all’intero campionato, che consta di cinque prove (oltre a Bathurst la 8 Ore della California a Laguna Seca, la 24 Ore di Spa, la 10 Ore di Suzuka e la 9 Ore di Kyalami, in Sudafrica), la 488 GT3 del team HubAuto Corsa. La squadra asiatica due anni fa ha gareggiato nel campionato giapponese Super Taykiu, passando poi al Blancpain GT Asia dove nel 2018 si è imposta due volte. A rappresentare il team e alla Ferrari ci sarà un trio di piloti australiani: Nick Foster, Tim Slade e Nick Percat.

Spirit of Race. In occasione della 12 Ore di Bathurst, come detto, le Ferrari iscritte saranno due. A fianco dell’auto di HubAuto Corsa ci sarà infatti la 488 GT3 del team Spirit of Race che potrà contare su tre quarti dell’equipaggio che ha disputato la 24 Ore di Daytona: Paul Dalla Lana, Pedro Lamy e Mathias Lauda.

Programma e precedenti. Dopo la track walk del giovedì, piloti e squadre saranno impegnati il venerdì in quattro sessioni di prove libere cui faranno seguito le qualifiche (11.20 e 12.10 locali) e lo shoot out per le prime dieci posizioni della griglia di partenza (16.40 locali) sabato. Il via della corsa è previsto domenica alle 5.45 locali (sabato 19.45 CET) con conclusione alle 17.45 (7.45 CET). Nella storia della corsa la Ferrari s’è imposta due volte, entrambe con il team Maranello Motorsport: nel 2014, con Bowe-Edwards-Lowndes-Salo e la 458 Italia GT3, e nel 2017 con Lowndes-Vilander-Whincup e la 488 GT3.