Due Ferrari sul podio a Silverstone nell’ELMS
ELMS

Due Ferrari sul podio a Silverstone nell’ELMS

Silverstone, Inghilterra | 31 agosto 2019

Al termine di quattro ore di gara vibranti quanto ricche di colpi di scena, le Ferrari di Kessel Racing hanno chiuso sul podio il quarto round della European Le Mans Series, con uno splendido secondo posto conquistato dall’equipaggio rosa della 488 GTE numero 83.

Manuela Gostner, Rahel Frey e Michelle Gatting hanno così bissato l’ottimo risultato conseguito nella gara di esordio stagionale, quando ottennero il secondo posto alle spalle di Luzich Racing. I leader della serie hanno invece tagliato il traguardo in quarta posizione, preceduti proprio dall’altra vettura di Kessel Racing, guidata da Sergio Pianezzola, Nicola Cadei e Giacomo Piccini.

Pioggia insidiosa. La gara offriva molti colpi di scena, ad iniziare dalla pioggia che si manifestava in coincidenza dello start. In questa fase, in cui non mancavano le difficoltà a controllare le vetture, Sergio Pianezzola al volante della 488 GTE di Kessel Racing dava saggio delle sue doti di guida facendo la differenza rispetto agli avversari, seguito dalla compagna di squadra Michelle Gatting.

Con il trascorrere del tempo la storia della gara si arricchiva di nuovi episodi e proponeva, ad un’ora dal termine, Nickas Nielsen al comando con la vettura di Luzich Racing. Sulla 488 GTE del team svizzero, i 35 kg di “Success Ballast” giocavano un ruolo determinante sui consumi di carburante e pneumatici, oltre che sulle prestazioni generali. Dopo aver effettuato la sosta che permetteva ad Alessandro Pier Guidi di rilevare il brillante pilota danese, la leadership della gara tornava nelle mani dei piloti di Kessel Racing ma, in questa occasione, a comandare la corsa era l’equipaggio tutto al femminile con Rahel Frey al volante.

Confronti finali. Quando stava iniziando a materializzarsi la possibilità del primo successo per la vettura numero 83, la rimonta di Preining cambiava le sorti della corsa e faceva scivolare al secondo posto il migliore degli equipaggi di Kessel Racing. In un finale convulso, grazie ad un buon gioco di squadra, le vetture del team svizzero difendevano la seconda e la terza posizione dagli attacchi di uno scatenato Alessandro Pier Guidi che tentava a più riprese di superare un coriaceo Giacomo Piccini, senza tuttavia riuscirci. Sotto la bandiera a scacchi la Ferrari di Manuela Gostner, Rahel Frey e Michelle Gatting transitava in seconda posizione davanti ai compagni di squadra Sergio Pianezzola, Giacomo Piccini e Nicola Cadei. Quarta piazza per l’equipaggio di Luzich Racing formato da Alessandro Pier Guidi, Fabien Lavergne e Nicklas Nielsen, sempre leader della graduatoria con 77 punti. Gara difficile per le altre due Ferrari iscritte all’evento, quella di Spirit of Race, quinta al traguardo seguita dalla Ferrari di JMW Motorsport.

Verso il Belgio. Il prossimo appuntamento dell’European Le Mans Series è la 4 Ore di Spa-Francorchamps, fra tre settimane.