Ferrari aumenta l’impegno nel GT World Challenge Europe
GT World Challenge Europe

Ferrari aumenta l’impegno nel GT World Challenge Europe

Maranello | 8 luglio 2020

Con l’avvicinarsi del round inaugurale del GT World Challenge Europe, previsto il 25 e 26 luglio a Imola, vengono annunciati gli equipaggi che affronteranno il campionato al volante delle Ferrari 488 GT3 Evo 2020. La serie, giunta alla sua seconda stagione, propone un calendario che si sviluppa in otto tappe in cui si alternano gare endurance (Endurance Cup) a gare sprint (Sprint Cup).

Classe Pro. Nelle gare di durata saranno due le Ferrari impegnate nella classe Pro, la numero 52 schierata da AF Corse e la numero 72 di SMP Racing. La 488 GT3 Evo 2020 portata in pista dal team piacentino potrà contare su una line-up inedita formata dai piloti ufficiali di Ferrari Competizioni GT, Alessandro Pier Guidi, James Calado e Nicklas Nielsen. “Sono contento di tornare in un campionato importante per le vetture GT3 con un equipaggio ufficiale”, ha commentato Pier Guidi, “Sarà una stagione particolare, a partire da una 24 Ore di Spa in un periodo inconsueto, però abbiamo tutti voglia di ripartire e tornare a guidare. Le aspettative sono alte ma noi non ci tiriamo indietro”. Sulla stessa linea d’onda anche James Calado, suo compagno di squadra nel FIA WEC, “Sono assolutamente entusiasta di aver modo di correre con Alessandro e Nicklas, che pur essendo giovane ha già dimostrato tutta la sua velocità. Ovviamente partiamo per vincere anche perché correndo per Ferrari questo deve essere l’obiettivo. Non vedo l’ora di tornare a guidare e scendere in pista ad Imola”. Per la prima volta accanto ai due vincitori della 24 Ore di Le Mans 2019, Nicklas Nielsen è pronto per questa nuova sfida: “È speciale per me poter correre assieme a due piloti così esperti e veloci come James e Alessandro, sarà un’occasione incredibile per imparare da loro. Per me è una grande opportunità e non vedo l’ora di iniziare questa sfida perché credo che abbiamo tutto per poter essere competitivi”.

A caccia di rivincite l’equipaggio proposto da SMP Racing che, accanto ai confermati Davide Rigon e Miguel Molina, anch’essi piloti ufficiali di Ferrari Competizioni GT, propone il russo Sergey Sirotkin, già al volante della Williams nel mondiale di Formula 1 2018. Dopo aver sfiorato il titolo nel 2019, la compagine russa punta al riscatto. “Sono felicissimo di poter prendere parte al campionato dopo aver perso per un punto anche se abbiamo dato tutto in quell’occasione”, ha dichiarato Davide Rigon, “Abbiamo molta voglia di fare bene e sono contento di trovare di nuovo Miguel al mio fianco e curioso di vedere all’opera Sirotkin che sarà al debutto con la 488 GT3. Faremo il possibile per aiutarlo per cercare di essere veloci fin dalle prime sessioni. Vogliamo fare un bel campionato dando il massimo, sperando che i risultati questa volta ci diano ragione”. Miguel Molina non usa parole dissimili rispetto al compagno: “Sono contento di poter disputare il GT World Challenge anche quest’anno. Nella scorsa stagione, nonostante risultati molto buoni, lo abbiamo perso per un punto e dunque abbiamo voglia di vincerlo. Con Davide ci conosciamo bene mentre cercheremo di aiutare Sergey a trovare rapidamente il giusto affiatamento con noi e con la vettura. Sappiamo che è molto veloce e dunque sono impaziente di affrontare la gara di Imola”.

Classe Pro-Am. Quattro, invece gli equipaggi impegnati nella classe Pro-Am, che disputeranno sia l’Endurance che la Sprint Cup. I campioni in carica Andrea Bertolini e Louis Machiels saranno ancora una volta al via l’equipaggio di punta di AF Corse e saranno affiancati, nell’Endurance Cup, come di consueto da Niek Hommerson. “Finalmente si riparte e farlo da Imola è per me speciale. Correre le prime due gare in Italia ha un significato particolare e offre una motivazione in più. Imola è un circuito veloce, tecnico, con poche opportunità di sorpasso ma che ben si adatta alla 488”, ha commentato Bertolini, pilota ufficiale di Ferrari Competizioni GT, “Per l’ottavo anno di fila sarò assieme a Louis, e vogliamo difendere il titolo conquistato lo scorso anno anche con il contributo di Niek”. Competitivo anche il duo di Tempesta Racing, Chris Froggatt e Eddie Cheever III, che potrà contare sul supporto di Jonathan Hui per le gare di durata. Daniel Keilwitz, Rino Mastronardi e Pierre Ehret disputeranno invece la sola Endurance Cup con la 488 GT3 Evo 2020 di Rinaldi Racing. La compagine tedesca si impose nella scorsa 24 Ore di Spa-Francorchamps nella classe Am con Christian Hook, Alexander Mattschull, Manuel Lauck, Hendrik Still.