Ferrari sul podio a Monza per l’italiano GT
Campionato Italiano GT

Ferrari sul podio a Monza per l’italiano GT

Monza | 7 aprile 2019

Si chiude con una Ferrari sul podio e qualche rammarico la prima prova del Campionato Italiano GT Endurance disputatasi oggi a Monza. La Ferrari 488 GT3 del team Easy Race, con al volante il terzetto Mancinelli/Veglia/Cioci ha chiuso al secondo posto una gara insidiosa a causa della pioggia e delle mutevoli condizioni meteo.

Prima ora. Dopo aver disputato tutte le sessioni sull’asciutto, i protagonisti del Campionato Italiano GT sono costretti a fare i conti con la pioggia che cade sul tracciato lombardo nelle ore e nei minuti immediatamente precedenti lo spegnimento del semaforo. La partenza, pertanto, avviene dietro la safety car che rientra dopo due passaggi, imitata dalla 488 GT3 della Scuderia Baldini con Stefano Gai al volante che si ferma per montare le gomme slick. Di Amato inizia con determinazione la rincorsa in classifica e molto rapidamente si porta in quarta posizione, imitato dalla Ferrari di Mancinelli. Al terzo giro, invece, si conclude la gara della 488 di AF Corse con al volante il diciottenne Simon Mann che ricovera ai box la sua vettura. Alcuni minuti più tardi anche Di Amato sostituisce gli pneumatici sebbene, suo malgrado, sia costretto a rientrare nuovamente in pit-lane quando la pioggia aumenta di intensità. La corsia box torna ad affollarsi e ricomincia il valzer dei meccanici attorno alle vetture. Quando la situazione torna alla normalità, Di Amato riprende a girare su tempi molto veloci, portandosi in seconda posizione con la 488 GT3 di Gai alle spalle. Mancinelli, brillante protagonista delle prime fasi di gara, occupa l’ottava piazza quando la prima ora di gara è oramai allo scadere.

Seconda ora. Pochi giri prima di cedere il volante a Vezzoni, Di Amato è costretto a fare i conti con una foratura che si presenta già alla Roggia, costringendolo a completare quasi un intero giro su tre ruote e, soprattutto, lasciando via libera a Stefano Gai che, di li a breve, cede il volante a Jacques Villeneuve. Il canadese, una volta completate le soste obbligatorie, si porta in testa alla corsa, mentre Veglia, che ha sostituito Mancinelli, è settimo. Ottavo, invece, Vezzoni che da il cambio a Di Amato. La pista, nel frattempo, continua ad essere bagnata anche se inizia a fare capolino il sole. Villeneuve, al debutto nel GT Italiano, allunga sugli inseguitori fino a mettere tra sé e gli altri oltre dodici secondi di vantaggio. Purtroppo per lui, la safety car – entrata a 1h21’ dal termine – ricompatta il gruppo vanificando lo sforzo dell’ex campione del mondo di Formula 1. Quando la gara riprende, Villeneuve torna a spingere creando un piccolo vantaggio alle sue spalle, mentre della situazione approfitta il giovane Veglia, che riesce a portare la sua 488 GT3 in terza posizione.

Terza ora. La terza ed ultima ora di gara riserva molte sorprese, purtroppo non tutte piacevoli per la Ferrari. La pista, oramai asciutta in molti tratti, consiglia i piloti di passare definitivamente alle slick nella fase di cambio pilota. Villeneuve consegna la vettura a Fisichella in prima posizione mentre Cioci, che ha sostituito Veglia al volante della rossa di Easy Race, è quarto ma molto vicino ad Andrea Palma. I due si sfidano in diversi punti della pista ma è Cioci ad avere la meglio del pilota romano con una manovra magistrale in uscita dalla prima variante. In testa, invece, Fisichella inizia ad accusare problemi che dapprima lo costringono a rallentare e poi a ritirarsi nel corso del 74simo giro. A questo punto, la migliore delle Ferrari in gara diventa quella di Cioci che, forte della sua grande esperienza, gestisce al meglio il tentativo da parte di Andrea Palma di tornare in seconda posizione. La seconda Ferrari ancora in corsa, quella di RS Racing con Di Amato al volante, tenta una rimonta estremamente difficile dopo la foratura, ma rimane purtroppo lontana dal podio. La bandiera a scacchi, sventolata tre ore dopo il via, permette al terzetto Mancinelli/Veglia/Cioci di chiudere in seconda posizione, mentre la 488 GT3 di Di Amato/Vezzoni termina in ottava posizione.

Prossimi appuntamenti. Il mondo del Campionato Italiano GT tornerà protagonista tra poco meno di un mese, a Vallelunga, dove dal 3 al 5 maggio si disputerà la prima prova del Campionato Italiano GT Sprint, mentre quello Endurance sarà di scena a Misano dal 17 al 19 maggio.