Fumanelli nono a Kyalami nell’SRO E-Sport GT Series
SRO E-Sport GT Series

Fumanelli nono a Kyalami nell’SRO E-Sport GT Series

Maranello | 21 giugno 2020

Si è concluso con il nono posto di Fumanelli, migliore tra i piloti Ferrari nella classe Pro, l’atto conclusivo dell’SRO E-Sport GT Series andato in scena a Kyalami. Sul tracciato sudafricano le 488 GT3 puntavano ad un podio ma, pur senza centrare l’obiettivo, sono state protagoniste di una gara ancora una volta in rimonta.

Caos al via. Dopo una qualifica molto combattuta, con le prime sette file racchiuse in meno di un secondo, la gara si disputava alle prime luci dell’alba, su pista asciutta. L’appuntamento sudafricano non vedeva al via Chris Froggatt (Sky Tempesta Racing) e Maksim Yefanov (Fasttuning). David Perel, decimo dopo la sessione di prove ufficiali disputata nel mattino, vedeva vanificato il suo assalto al primo podio stagionale già in partenza, quando veniva coinvolto in un contatto con Morris. Il sudafricano di Rinaldi Racing precipitava in ventunesima posizione, mentre il pilota ufficiale di Competizioni GT Nicklas Nielsen, dopo un formidabile spunto al via, veniva spedito a muro da una McLaren che lo costringeva al ritiro. David Fumanelli, a quel punto, si trovava a recitare il ruolo di migliore tra i piloti Ferrari in dodicesima posizione. Il pilota di Kessel Racing era costretto a controllare gli specchietti retrovisori perché le Ferrari di Hillebrand e Perel, protagoniste di una furiosa rimonta, si riportavano sull’italiano.

All’attacco. Nel corso del dodicesimo passaggio la classifica per le vetture di Maranello cambiava volto, con Hillebrand undicesimo, Perel dodicesimo e Fumanelli tredicesimo. A quel punto il tedesco di Buttler-Pal Motorsport accorciava il gap con Alex Buncombe e, a 26 minuti dalla bandiera a scacchi, lo superava con uno splendido sorpasso nelle prime curve della pista. David Perel, nella scia del tedesco, provava una manovra analoga ma collideva con il pilota Bentley, e veniva sanzionato con un drive through. Hillebrand, nel frattempo, si portava all’attacco di Pereras nel corso del venticinquesimo passaggio ma finiva in testacoda perdendo la posizione a vantaggio di Buncombe. Nonostante il ritardo accusato, Nicolas rimontava velocemente sul pilota Bentley e lo superava nuovamente a quattro minuti dalla fine, cercando di replicare l’azione anche su Pareras ma un contatto lo faceva finire a muro, rovinando la sua 488 GT3. L’episodio lasciava via libera a David Fumanelli che, guadagnata la decima posizione dopo che Buncombe era stato protagonista di un contatto con Pareras, passava nel corso dell’ultimo passaggio il portacolori della Bentley e chiudeva i sessanta minuti di gara in nona posizione. Alle sue spalle, con un sorpasso all’ultima curva su Hillebrand, Perel riusciva a chiudere in dodicesima posizione, davanti al tedesco.

Largo al reale. Con questa prova, si chiude la prima edizione dell’SRO E-Sport GT Series che lascerà spazio alle gare reali della serie SRO. In Europa, i protagonisti del GT World Series si ritroveranno sul tracciato di Imola, il 25-26 luglio, per il primo round del GT World Challenge Europe Endurance Cup.


Drivers