Podio e rammarico per le Ferrari a Imola
GT World Challenge Europe

Podio e rammarico per le Ferrari a Imola

Imola | 26 luglio 2020

Si è conclusa con una Ferrari sul podio nella classe Pro-Am e molti rimpianti la prova di apertura del GT World Challenge Europe, valida per l’Endurance Cup, disputata all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola.

Buon avvio. La 488 GT3 Evo 2020 di Sky Tempesta Racing, guidata da Chris Froggatt, Edward Cheever e Jonathan Hui, ha chiuso al secondo posto una gara che l’aveva vista anche al comando nelle prime fasi mentre al volante si trovava Froggatt. Il risultato è giunto al termine di una gara condizionata da un drive through per non aver rispettato il limite di velocità durante una delle innumerevoli fasi di Full Course Yellow che hanno caratterizzato la gara, basti pensare che delle tre ore previste, poco meno di un’ora e cinquanta si è disputata in bandiera verde.

Pro. Delusione per le due Ferrari impegnate nella classe Pro che, nella fase centrale della tre ore, avevano occupato anche la prima e la seconda posizione. Un drive through comminato alla numero 51 di AF Corse per aver ecceduto la velocità durante la prima neutralizzazione della gara e una sosta particolarmente lunga per la numero 72 di SMP Racing, cui ha fatto seguito un drive through per “blocking” in pit lane, hanno compromesso un podio che sembrava essere alla portata delle rosse.

Pro-Am. Detto del secondo posto di Sky Tempesta Racing, le altre Ferrari sono state protagoniste di una gara comunque positiva, chiusa a ridosso del podio. Quarto posto, venticinquesimo assoluto, per l’equipaggio di Rinaldi Racing – Ehret/Mastronardi/Keilwitz – che ha preceduto quello di AF Corse composto da Bertolini/Machiels/Hommerson.

Prossimo round. Il GT World Challenge Europe rimarrà in Italia, spostandosi di pochi chilometri sul tracciato di Misano Adriatico dove andrà in scena dal 7 al 9 agosto il primo atto della serie Sprint. I protagonisti della Endurance Cup torneranno invece in pista il 5 e 6 settembre prossimi sul circuito del Nürburgring, dove si disputerà la 6 Ore.


Drivers