Il commento di Pier Guidi dopo la qualifica
WEC

Il commento di Pier Guidi dopo la qualifica

Shanghai, Cina | 9 novembre 2019

Il distacco di 108 millesimi che lo separa dalla pole position potrebbe essere difficile da digerire, ma Alessandro Pier Guidi commenta in maniera serena la sua prestazione in qualifica consapevole del fatto che su questa pista superare non è impossibile e che i fattori da tenere in considerazione per il successo saranno altri rispetto alla piazzola di partenza. “La qualifica è stata abbastanza positiva, sebbene la posizione non sia delle migliori, tuttavia rispetto ai nostri avversari noi abbiamo usato un solo treno di gomme. Da questo punto di vista, pertanto, dovremmo avere un piccolo vantaggio. Sono soddisfatto del bilanciamento della vettura e del lavoro svolto assieme alla squadra per migliorarla. Domani sarà una gara difficile in particolare per l’usura degli pneumatici, che sarà una delle chiavi che porteranno alla vittoria. Dovremo essere bravi, o quantomeno più bravi degli altri, nel gestire questo fattore anche attraverso la strategia. La qualifica, per questo motivo, è sì importante, ma lo è di meno rispetto ad altri tracciati proprio perché il degrado delle gomme sarà altissimo”.