Il maltempo frena le Ferrari alla 24 Ore del Nürburgring
24h Nürburgring

Il maltempo frena le Ferrari alla 24 Ore del Nürburgring

Nürburgring | 27 settembre 2020

Il maltempo che ha caratterizzato gran parte della 24 Ore del Nürburgring ha compromesso le prestazioni delle due Ferrari 488 GT3 Evo 2020 in gara. La vettura numero 26 di Octane 126 chiude al 19esimo posto nella classe e 20esimo in assoluto. La numero 16 del team Hella Pagid – Racing One termina la corsa al 21esimo posto nella classe e 49esimo in assoluto.

Prima della bandiera rossa. La Ferrari del team Octane 126 parte dalla prima fila dopo l’ottima prova di Luca Ludwig nelle qualifiche, con il pilota tedesco secondo alle spalle della Mercedes di Maro Engel. Anche la gara inizia nel migliore dei modi, con Jonathan Hirschi che subito dopo lo start riesce a conquistare la testa della corsa. Dopo dieci minuti, però, la forte pioggia battente inizia a mettere a dura prova l’aderenza degli pneumatici della Ferrari numero 26, inducendo Hirschi a rallentare per non correre troppi, inutili, rischi. E così la Ferrari inizia a cedere posizioni, con diverse soste ai box lamentando la scarsa visibilità. Nella classe Pro-Am, la Ferrari numero 16 del team Racing One, partita dalla 13esima fila, riesce a mantenere inalterata la sua posizione. Considerata la pioggia inarrestabile, però, con visibilità quasi azzerata e asfalto incapace di drenare le abbondanti precipitazioni, la direzione gara decide di sospendere la corsa pochi minuti prima delle 23.00.

La ripartenza. Dopo uno stop durato tutta la notte, la corsa ricomincia solo alle 8.00 della mattina, dopo un giro alle spalle della Safety car, a meno di 8 ore dalla conclusione. Il team Octane affida la ripartenza a Hirschi che scatta dalla 22esima posizione di classe e 23esima assoluta. Per il team Hella Pagid – Racing One, invece, la fase iniziale vede impegnato Jules Szymkowiak, in 21esima posizione di classe e 22esima in assoluto.

Al volante della vettura numero 26 si alternano, oltre a Hirschi e Simon Trummer, Luca Ludwig e Björn Grossmann a cui è affidata la chiusura di una corsa che le condizioni atmosferiche hanno pesantemente condizionato, compromettendo il risultato finale della Ferrari, dopo lo straordinario secondo posto in qualifica. Per la vettura numero 16 di Hella Pagid – Racing One, invece, ad alternarsi al volante sono stati Jules Szymkowiak, Stephan Köhler, Christian Kohlhaas e Nikolaj Rogivue, chiudendo al 21esimo posto nella classe Pro-Am.

Le due Ferrari torneranno di nuovo in pista nel campionato Nurburgring Langstrecken Serie il prossimo 24 ottobre con la DMV Münsterlandpokal della durata di 4 ore.