Ferrari sul podio alla 6 Ore del Glen
IMSA

Ferrari sul podio alla 6 Ore del Glen

Watkins Glen, NY | 1 luglio 2019

La Ferrari 488 GT3 di Scuderia Corsa con Jeff Westphal, Cooper MacNeil e Toni Vilander ha concluso al terzo posto la 6 Ore del Glen.

Vilander e MacNeil sono entrambi stati al comando della corsa in alcune fasi dei loro stint, mentre Westphal ha occupato le posizioni da podio durante il periodo speso al volante della sua vettura.

“Il weekend è iniziato in maniera un po’ difficile per noi” ha dichiarato MacNeil che assieme a Vilander è salito sul podio nella recente 24 Ore di Le Mans. “I ragazzi di Scuderia Corsa hanno lavorato intensamente per tutto il fine settimana. Hanno sostituito gli ammortizzatori tre volte in un giorno solo. La vettura ha funzionato davvero bene nel giorno della gara ed abbiamo combattuto tutto il giorno. Abbiamo faticato un po’ nei rettilinei ma siamo stati efficaci tanto in curva quanto in fase di frenata. Per fortuna il Watkins Glen International è un tracciato molto tecnico”.

Il ritmo della gara è stato molto intenso con appena quattro periodi di neutralizzazione nell’intero arco della gara, incluso quello reso necessario per l’incidente nel giro iniziale che ha coinvolto molti mezzi.

“La buona notizia è che abbiamo concluso la gara con la vettura intera perché tra sette giorni torneremo di nuovo in pista con la stessa macchina” ha aggiunto MacNeil. “Non è un’impresa da poco lasciare questa pista con la carrozzeria immacolata! È un altro terzo posto con Jeff (Westphal, N.d.R.) e Toni (Vilander, N.d.R.) dopo quello conquistato a Sebring. Io e Toni ne abbiamo conquistato un altro a Le Mans e adesso qui alla 6 Ore del Glen. Alla fine è stato un buon fine settimana sia per Scuderia Corsa che per Ferrari e portare sul podio l’unica vettura di Maranello al via è un ottimo risultato”.

“Credo che la gara sia andata piuttosto bene” ha commentato Vilander. “Abbiamo avuto molti briefing tecnici nel fine settimana durante i quali ci siamo detti dove sarebbe stato necessario migliorare la vettura e lo abbiamo fatto. Abbiamo disputato una gara fantastica a Le Mans ed eravamo intenzionati a continuare sulla stessa linea d’onda. Non mi voglio lamentare del BoP perché io sono qui per svolgere il mio lavoro e guidare, ma il gap tra noi e i nostri avversari inizia ad essere troppo grande per poterci giocare le nostre chance. Abbiamo bisogno che l’organizzatore riveda certi parametri, ma credo che possiamo continuare a raccogliere quello che è possibile in termini di punti e lottare per il campionato”.

Westphal ha condotto la Ferrari nel suo turno di guida di apertura, estendendolo anche al secondo prima di tornare al volante nelle fasi successive della gara.

“Penso che tanto io quanto il team siamo riusciti a sfruttare tutto il potenziale della Ferrari 488 GT3 oggi” ha spiegato Westphal. “I miei compagni hanno guidato in maniera impeccabile per mantenersi lontani dai guai e davanti agli altri. Sono davvero molto orgoglioso degli sforzi compiuti qui al Glen”.

Per Scuderia Corsa non c’è molto tempo per festeggiare dal momento che la prossima settimana tornerà nuovamente in pista per il Sportscar Grand Prix a Mosport Park.