Undicesimo posto per Scuderia Corsa a Lime Rock
IMSA

Undicesimo posto per Scuderia Corsa a Lime Rock

Lakeville Connecticut | 21 luglio 2019

Cooper MacNeil e Toni Vilander hanno chiuso all’undicesimo posto il Northeast Grand Prix a Lime Rock, valido per il campionato IMSA. MacNeil occupava la settima posizione al momento di effettuare la prima sosta ai box. Impossibilitato ad ingranare le marce, il pilota americano ha percorso un giro completo in seconda prima di rientrare ai box e cedere la vettura a Vilander. La squadra ha risolto il problema sostituendo il volante e riavviando completamente i sistemi elettronici della vettura ma a quel punto Vilander si è trovato con un ritardo di due giri, un gap troppo pesante da colmare.

“Questo fine settimana la vettura ci ha costretto a lavorare un bel po’” ha commentato MacNeil. “La squadra ha fatto alcune modifiche che mi hanno permesso di guadagnare un po’ di velocità. C’erano solamente due decimi di secondo tra me e la pole, il che dimostra quanto competitiva sia la classe GTD. Bastano pochi centesimi per ritrovarsi a rincorrere gli avversari. La partenza è stata comunque buona e la 488 GT3 si stava comportando bene, facendomi sentire in grado di inserirmi nella lotta. Quindi a metà del mio turno di guida l’indicatore dei giri è arrivato a fondo scala per non scendere più dal momento che mi sono trovato bloccato in seconda marcia. La squadra è stata brava a capire che il problema risiedeva nel volante e a sostituirlo. Abbiamo riavviato completamente la vettura due volte prima che l’elettronica della vettura e quella del volante si collegassero, il che ci ha fatto perdere due giri. Una volta tornati in pista abbiamo ripreso un buon ritmo ma senza un periodo di gialla non saremmo mai stati in grado di recuperare il terreno perduto. A questo punto era importante per noi portare a termine la corsa senza ulteriori problemi o danni”.

“È stata una gara difficile” ha commentato Vilander. “Abbiamo avuto dei problemi durante lo stint di MacNeil che ci sono costati due giri di ritardo. Purtroppo senza le bandiere gialle non abbiamo avuto la possibilità di utilizzare la strategia per recuperare. Il caldo intenso ha trasformato il mio stint in una sessione alquanto lunga. Andiamo a Road America per vedere di migliorare la nostra classifica”.

La prossima gara della serie IMSA è prevista ad Elkhart Lake, sul tracciato di Road America, il 4 agosto.

“Non vedo l’ora di andare a Road America, è la mia gara di casa” ha aggiunto MacNeil. “Abbiamo molti amici e dipendenti che saranno a fare il tifo per noi, sarà fantastico. La squadra ha svolto un eccellente lavoro anche questo weekend e siamo decisi a continuare a puntare alla vittoria”.