Scuderia Corsa settima a Road America
IMSA

Scuderia Corsa settima a Road America

Elkhart Lake, Wis. | 6 agosto 2019

Al termine di una gara che ha registrato una media oraria record, Cooper MacNeil e Toni Vilander hanno concluso al settimo posto la corsa disputata sul tracciato di Road America valida per il campionato IMSA.

MacNeil è scattato dalla decima casella sulla sua Ferrari 488 GT3 di Scuderia Corsa ed è risalito in ottava posizione al termine dei cinquanta minuti di stint disputati prima di cedere il volante a Toni Vilander.

“È stata una giornata difficile oggi” ha commentato MacNeil. “Il risultato ottenuto è il migliore possibile considerando l’attuale Balance of Performance. Abbiamo avuto delle piccole concessioni in tal senso nelle gare precedenti, ma non sono sufficienti. Il team continua a lavorare duramente per cercare di far andare la vettura nel modo più veloce possibile ma, alla fine dei conti, non basta. Oggi abbiamo fatto tutto quello che era nelle nostre possibilità e non c’era margine per migliorare ulteriormente, per questo dobbiamo consolarci con la consapevolezza di aver sfruttato al massimo il nostro potenziale. Basta poco per poter tornare a lottare con i primi”.

Vilander ha combattuto duramente per guadagnare posizioni durante il suo turno di guida, superando Townsend Bell per la settimana posizione, occupando anche la sesta prima della bandiera bianca, quella che segnala l’inizio dell’ultimo giro, prima di tagliare il traguardo in settima.

“Se compariamo la nostra vettura a quella degli altri, è difficile poter attaccare in frenata” ha dichiarato Vilander. “Cooper ha fatto un ottimo lavoro all’inizio e come passo di gara, ma per guadagnare posizioni avremmo dovuto fare affidamento sulle bandiere gialle”. Sfortunatamente per il team, le due ore e quaranta minuti si sono svolte interamente con bandiera verde, dal primo all’ultimo giro.

Vilander rimane comunque ottimista sui progressi che il team sarà in grado di fare nelle ultime tre prove del campionato. “Le prestazioni della vettura e della squadra sono buone” ha aggiunto il finlandese “e andremo in Virginia tra un paio di settimane sperando di migliorare ulteriormente le performance”.

Il GT Challenge che si disputerà sul Virginia International Raceway il 25 agosto prossimo sarà riservato alle vetture di classe GTLM e GTD, mentre tutte e quattro le classi torneranno a sfidarsi a Laguna Seca il 15 settembre, meno di un mese prima dell’ultimo appuntamento stagionale della Petit Le Mans, previsto per il 12 ottobre.