Ferrari in difficoltà a sei ore dal termine
IMSA

Ferrari in difficoltà a sei ore dal termine

Daytona | 26 gennaio 2020

A sei ore dalla bandiera a scacchi, con le prime luci dell’alba ad annunciare una giornata senza pioggia, le Ferrari sono lontane dalla lotta per il podio, con la quinta posizione di Davide Rigon sulla 488 GTE di Risi Competizione e la sesta di Toni Vilander sulla 488 GT3 Evo 2020 di Scuderia Corsa.

GTLM. L’assenza di fasi di Full Course Yellow hanno impedito alla Ferrari 488 GTE impegnata nella classe GTLM di battagliare con gli avversari, accusando un distacco che è andato via via crescendo fino a raggiungere il giro di ritardo. La vettura di Maranello non è riuscita a difendersi e contenere il gap dalle vetture che la precedevano, nonostante una condotta perfetta da parte dei piloti che si sono alternati al volante durante il periodo che ha preceduto l’alba. Impossibile, per la 488 GTE, avvicinare le prestazioni degli avversari a causa del BoP che si è rivelato decisamente penalizzante. Davide Rigon al momento occupa la quinta posizione, con un giro di ritardo dal leader.

GTD. La Ferrari 488 GT3 Evo 2020 di Scuderia Corsa, dopo aver occupato le posizioni di vertice, è stata costretta a cedere due giri dalla testa della corsa a causa di alcuni problemi verificatisi durante la sostituzione delle pastiglie dei freni. Sino a quel momento la vettura aveva girato su tempi molto buoni, occupando stabilmente le prime posizioni. Allo scoccare della sesta ora, Toni Vilander si trova in sesta posizione.