Podio sfumato per Tempesta Racing in Gara-1
International GT Open

Podio sfumato per Tempesta Racing in Gara-1

Spa-Francorchamps | 8 giugno 2019

Un quinto posto con molti rimpianti quello conquistato da Christopher Froggatt ed Eddie Cheever III al termine di Gara -1 dell’International GT Open disputata oggi sul tracciato di Spa-Francorchamps. Ancora una volta il meteo belga ha giocato un ruolo importante sull’esito finale della corsa togliendo un meritato secondo posto alla vettura di Tempesta Racing.

Scroscio iniziale. Pochi istanti prima del via sul rettilineo principale iniziava a piovere in maniera anche intensa tanto che la direzione gara dichiarava la corsa bagnata. Dopo la bella qualifica, Eddie Cheever III al volante della 488 GT3 di Tempesta Racing prendeva il via in sesta posizione. Le vetture si accodavano dietro alla Safety Car e, in questa fase apparentemente tranquilla, un contatto tra la Lamborghini di Schandorff e la McLaren di Rueda immediatamente alle spalle di Cheever, costringeva i vincitori della gara di Hockenheim ad un ritiro anticipato. Rientrata la Safety Car e partita ufficialmente la corsa, Cheever veniva attaccato e superato proprio da Schandorff, al quale il pilota italiano non offriva grande resistenza dal momento che una penalità al pilota danese era alquanto probabile. Il ritmo di Cheever in gara era buono e gli permetteva di non perdere troppo terreno dai piloti di testa fino ad occupare, approfittando anche delle soste ai box obbligatorie, la terza posizione assoluta.

Podio sfumato. Il box di Tempesta Racing entrava in azione a pochi secondi dalla chiusura della finestra per la sosta obbligatoria. Christopher Froggatt, rientrava in pista al sesto posto assoluto, secondo di classe Pro-Am. L’inglese gestiva il buon margine che aveva sugli inseguitori e sembrava avviato verso un finale senza sorprese ma, come spesso accade a Spa-Francorchamps, il meteo dimostrava ancora una volta la sua imprevedibilità e proponeva a tre minuti dalla bandiera a scacchi un violento diluvio che faceva correre un brivido allo svizzero Adrian Amstutz, leader della classe Pro-Am, uscito di pista a Stavelot ma in grado di continuare senza danni alla vettura. La direzione gara richiamava velocemente in pista la Safety Car ma nel frattempo Froggatt perdeva il controllo della 488 GT3 alla curva 9, andando ad impattare contro le barriere. Anche l’inglese riusciva a riprendere la corsa e, sebbene il podio risultasse compromesso, la vettura di Tempesta Racing tagliava il traguardo in decima posizione, quinta nella classe Pro-Am.

Appuntamenti. Domani la griglia di partenza di Gara-2 verrà determinata a partire dalle 10:35, con il via dei sessanta minuti di gara previsto alle 15:05.