Due Ferrari a Silverstone per il GT Open
International GT Open

Due Ferrari a Silverstone per il GT Open

Silverstone | 5 settembre 2019

Fine settimana ricco di novità quello che si appresta ad andare in scena sul circuito di Silverstone dove l’International GT Open si accinge a vivere il sesto round stagionale. Dopo l’ultima gara in Austria e la successiva pausa estiva, la serie riparte dallo storico tracciato britannico, teatro lo scorso fine settimana del primo round del WEC e prossimo ad ospitare l’atto finale del Ferrari Challenge UK il prossimo 21 e 22 settembre. Nella classe Pro-Am, saranno due le Ferrari al via, in rappresentanza di Spirit of Race e Kessel Racing.

Grandi ritorni. Dopo alcune gare di assenza torna in pista uno degli equipaggi più competitivi della serie, quello di Spirit of Race con Duncan Cameron e Matt Griffin, vincitori di Gara-1 ad Hockenheim e noni nella graduatoria assoluta con 20 punti. Il duo britannico dovrà fare i conti anche con un ulteriore equipaggio inglese, quello formato da John Hartshorne e Oliver Hancock al volante della 488 GT3 di Kessel Racing.

La compagine elvetica segna così il suo ritorno nella serie dove, in passato, aveva dimostrato un elevato livello di competitività con sei vittorie assolute e il doppio titolo GTS (piloti e squadre) per tre anni consecutivi (2010-12), dopo una prima corona piloti GTS nel 2009.

Nuovo format. L’altra novità del round di Silverstone è costituita dal nuovo format di qualifica. A partire da questo fine settimana, i piloti prenderanno parte a entrambe le sessioni di qualifica, con la posizione in griglia determinata dalla media del miglior tempo di ciascun pilota. Il formato delle sessioni di qualifica includerà una sessione di 15 minuti per ciascun pilota, con un intervallo di 5 minuti tra le due. Nel caso in cui uno dei piloti non sigli un tempo, la posizione della griglia sarà determinata dalla media dei due migliori tempi sul giro del pilota che è stato in grado di completare la sua propria sessione. Il nuovo sistema non implica alcun cambiamento nell’ordine dei piloti: ciascuno dei due piloti prenderà il via di una delle gare, secondo l’ordine deciso dal team.

Appuntamenti. Le prime qualifiche con il nuovo formato si svolgeranno sabato, dalle 10:50 alle 11:25, mentre nel pomeriggio il via a Gara-1, la cui durata prevista è di 70 minuti, è fissato alle 16:15. Domenica il programma sarà analogo, sebbene con orari diversi. La qualifica prenderà il via alle 10:05, mentre la gara scatterà alle 15:00 per concludersi un’ora più tardi.