Kessel Racing in trionfo a Barcellona, terzo Luzich nella Le Mans Cup
Le Mans Cup

Kessel Racing in trionfo a Barcellona, terzo Luzich nella Le Mans Cup

Barcellona | 20 luglio 2019

Seconda vittoria stagionale per la Ferrari di Sergio Pianezzola e Giacomo Piccini al termine del quarto round della Le Mans Cup disputato oggi sul circuito di Barcellona, in Spagna. L’equipaggio di Kessel Racing è stato autore di una gara perfetta al termine della quale ha preceduto la Porsche di Baccani-Pera e la 488 GT3 di Luzich Racing, condotta da Fabien Lavergne e Mikkel Mac.

Kessel al comando. Il via alla gara di due ore veniva dato dopo un giro di formazione extra dal momento che l’allineamento dei piloti non veniva ritenuto ideale da parte del direttore di gara. Una volta spento il semaforo Baccani scattava in testa seguito da Pianezzola, Calamia, Lavergne ed Ulrich. Il pilota di Kessel Racing si liberava abbastanza rapidamente di alcune vetture di classe LMP3 e si portava nella scia del leader. Il pilota di Kessel Racing lo superava nel corso del quattordicesimo giro, guadagnando così la testa della corsa. Anche Lavergne, autore come al solito di una partenza brillante, scalava rapidamente la classifica e grazie ad alcune fasi di Full Course Yellow, si portava in terza posizione nel corso del ventunesimo passaggio. Alle spalle dei primi tre Christoph Ulrich, autore fino a quel momento di una bella prova, era costretto a cedere alcune posizioni anche a causa di sorpassi alquanto decisi da parte di piloti della classe LMP3. Allo scoccare della prima ora di gara si assisteva al consueto affollamento della corsia box per il cambio pilota e la classifica subiva non pochi cambiamenti.

Due sul podio. La seconda parte di gara offriva meno spunti di cronaca rispetto a quella iniziale, anche se la lotta per le posizioni da podio si rivelava accesa ed interessante. Mikkel Mac, dopo aver rilevato la 488 GT3 da Fabien Lavergne, si portava all’attacco della Mercedes di Pampanini e ne ereditava la seconda posizione a 44 minuti dal termine. Il pilota di Luzich Racing forse chiedeva troppo agli pneumatici ed era costretto a rallentare il ritmo, lasciando via libera a Pera nel corso del trentasettesimo giro. L’ex campione dell’International GT Open era quindi costretto a difendersi anche dagli attacchi dell’Aston Martin di Gunn e della Mercedes AMG di Mettler ma riusciva a tagliare il traguardo in terza posizione dopo che la bandiera a scacchi aveva già celebrato il trionfo del duo Pianezzola-Piccini, nuovamente sul gradino più alto del podio dopo la vittoria nella prova inaugurale. Sesta piazza per il duo di Spirit of Race Ulrich-Mediani, mentre ottava chiudeva la coppia di Kessel Racing formata da Hartshorne-Hancock.

Classifica. Con questo risultato i campioni in carica Pianezzola-Piccini riducono a sette le distanze in classifica dal duo al comando, Lavergne-Mac, a quota 87. Terzo posto per Mediani-Urlich con 44 punti, ottavo per Hartshorne-Hancock con 23. Il prossimo appuntamento della Le Mans Cup è previsto a Spa-Francorchamps il 21 settembre.