Tutti a caccia della 488 GT3 di Kessel Racing
Le Mans Cup

Tutti a caccia della 488 GT3 di Kessel Racing

Monza | 10 maggio 2019

Dopo la splendida affermazione al termine della prova di apertura della Le Mans Cup disputata sul circuito francese del Paul Ricard, Sergio Pianezzola e Giacomo Piccini, al volante della Ferrari di Kessel Racing, cercano il bis a Monza, teatro della seconda gara della serie.

Pit Stop Handicap. L’equipaggio italiano, campione in carica e già vincitore nel 2018 su questa pista, dovrà fare i conti con un nutrito gruppo di avversari, e con le misure previste dal regolamento per mantenere le prestazioni livellate tra i concorrenti. In funzione della vittoria in Francia, pertanto, la vettura dovrà scontare 8 secondi addizionali durante la sosta ai box, mentre su tutte le 488 GT3 è stato rivisto il parametro relativo al “Max Boost Ratios” che è stato ridotto rispetto all’originale.

Saranno invece quattro i secondi del Pit Stop Handicap che verranno applicati alla Ferrari di Luzich Racing, affidata a Fabien Lavergne e Mikkel Mac. Il duo, terzo in Francia, ha dimostrato di essere molto competitivo e non nasconde l’ambizione di contendere ai campioni in carica il successo finale, oltre che quello sul circuito lombardo.

Cercheranno il riscatto ed un piazzamento sul podio anche le due altre Ferrari al via della gara di Monza, la numero 51, schierata da Spirit of Race e condotta in gara da Christoph Ulrich e Maurizio Mediani e la numero 50 di Kessel Racing, con John Hartshorne e Oliver Hancock al volante.

Prove non cronometrate. Nelle due sessioni di prove libere disputate nella giornata odierna, i team hanno ottimizzato gli assetti in funzione della gara di due ore, prevista domani, con partenza alle ore 16:00. Nelle libere del mattino, le due Ferrari di Pianezzola-Piccini e Mac-Lavergne hanno occupato le prime due posizioni, mentre in quelle del pomeriggio la quarta e la quinta, alle spalle di tre Mercedes.