Scuderia Corsa seconda a Sebring
IMSA

Scuderia Corsa seconda a Sebring

Sebring, FL | 19 luglio 2020

Si è concluso con un ottimo secondo posto per Ferrari il Grand Prix of Sebring, terzo appuntamento stagionale dell’IMSA WeatherTech SportsCar Championship.

Dopo due settimi posti conquistati nelle due gare disputate a Daytona, Scuderia Corsa è stata protagonista di una prestazione eccellente grazie a Toni Vilander e Cooper MacNeil, entrambi impegnati al volante della 488 GT3 Evo 2020 numero 63.

Vilander era stato il più veloce al termine delle libere di sabato mattina, mentre MacNeil si era qualificato in terza posizione per la gara.

Dopo una partenza difficile, in cui il pilota americano aveva perso una posizione, MacNeil è stato in grado di riportarsi in zona podio prima del termine del suo stint di guida di un’ora.

Vilander ha avuto bisogno di appena 16 minuti prima di portarsi in testa alla corsa, mantenendo la leadership per 15 giri prima della sosta finale, anticipata rispetto ai rivali. La Ferrari è rimasta ai box più a lungo per riempire i serbatoi, mentre un rabbocco veloce ha permesso al vincitore, Jack Hawksworth, di sopravanzare il finlandese.

La nostra Ferrari è stata davvero competitiva oggi”, ha dichiarato Vilander. “Sono stato sfortunato a tornare nel traffico dopo il mio pit, ma sono stato in grado di rimanere davanti alla BMW. Nel finale mi sono avvicinato moltissimo alla Lexus e credo che se ci fossero stati ancora alcuni giri da disputare saremmo stati in grado di vincere. Il secondo posto è incoraggiante e da qui dobbiamo proseguire”.

La Ferrari con Vilander al volante era stata in grado di conquistare la seconda posizione ai danni di Bill Auberlen a 15 minuti dalla fine ed aveva guadagnato terreno su Hawksworth prima di tagliare il traguardo a 1”51 dal pilota della Lexus.

La giornata è stata molto positiva per la nostra Ferrari”, ha commentato MacNeil. “Onestamente è un secondo posto che ha il sapore della vittoria perché eravamo veloci come le Lexus. Non dobbiamo mollare, comunque. Ho dato tutto quello che avevo nel mio stint, così come Toni. È bello tornare sul podio e la seconda posizione è comunque un piccolo riconoscimento per il lavoro incessante della squadra nel tentativo di vincere. Tra due settimane saremo sulla mia pista di casa, Road America e non vedo l’ora di scendere in pista. Adesso lavoreremo per capire come migliorare ulteriormente le prestazioni della nostra Ferrari”.

Sebbene la gara non attribuisse punti per il WeatherTech Championship, è stata valida come secondo round della Sprint Cup.

Il prossimo appuntamento per Scuderia Corsa è la Road America 120, prevista per Domenica 2 agosto a Elkhart Lake.


Drivers