Seconda fila per la Ferrari a Laguna Seca
IMSA

Seconda fila per la Ferrari a Laguna Seca

Monterey, California | 15 settembre 2019

Cooper MacNeil ha siglato il terzo tempo più veloce nella sessione di qualifica valida per il Monterey SportsCar Championships che si svolgerà domani sul tracciato di Laguna Seca. Il risultato è il migliore sin qui ottenuto da MacNeil nella stagione e genera grandi aspettative per la gara di due ore e quaranta minuti.

MacNeil ha completato il giro del difficile circuito americano in 1:25.063 al volante della 488 GT3 di Scuderia Corsa che domani dividerà con Toni Vilander.

MacNeil, che aveva fatto segnare la pole position provvisoria nel corso del secondo giro, aveva migliorato ulteriormente la prestazione nel corso del suo quarto passaggio chiudendo però ad appena 55 millesimi dalla pole. Il pilota della numero 63 occupava la seconda posizione nel momento in cui veniva esposta la bandiera rossa a causa di un incidente quando mancavano nove minuti al termine della sessione.

Al fine di registrare 10 minuti di bandiera verde, la Direzione gara aggiungeva ulteriori quattro minuti per la sessione. Mentre la Ferrari rimaneva ai box, uno dei molti avversari di questa combattuta classe conquistava la pole position e mandava in seconda fila la vettura del Cavallino Rampante.

“È la miglior qualifica dell’anno per il team” ha dichiarato MacNeil, che in settimana ha festeggiato il suo compleanno. “Sono felice di averla regalata alla squadra. I ragazzi di Scuderia Corsa hanno lavorato ancora una volta davvero duramente e credo di averli ripagati a dovere con questo giro. Partiamo da una posizione che ci permette di ambire al podio. Abbiamo un buon potenziale domani anche perché abbiamo deciso di preservare le gomme per la gara, rinunciando a scendere in pista nei minuti finali della qualifica. È una decisione che abbiamo preso assieme agli ingegneri anche perché domani la gara sarà molto calda, sia per quanto riguarda i duelli in pista quanto per la temperatura che è prevista alta. Cercherò di rimanere nelle posizioni di vertice, lontano dai guai e di consegnare la vettura a Vilander in una buona posizione, così da consentirgli di lottare per la vittoria”.

Domani la gara prenderà il via alle 15 ora locale.