Sei domande a… David Perel
24 Hours of Le Mans Virtual

Sei domande a… David Perel

Maranello | 13 giugno 2020

A poche ore dal via della Virtual 24 Hours of Le Mans, David Perel, impegnato sulla 488 GTE digitale numero 51 di AF Corse risponde a sei veloci domande per gli appassionati del Cavallino Rampante.

D: Una parola per descrivere Le Mans?

R: “Leggendaria”.

D: Una parola per descrivere il tuo stile di guida?

R: “Aggressivo”.

D: Che cosa rende speciale Le Mans per te?

R: “È la gara a cui vorrei partecipare più di qualsiasi altra. Da che ne ho memoria l’ho sempre guardata in televisione. Poter partecipare alla gara virtuale con Ferrari è un sogno che diventa realtà”.

D: Come ti stai preparando per questa “Virtual 24 Hours of Le Mans”?

R: “Per affrontare una gara al simulatore la cosa più importante è girare per il maggior tempo possibile, ma anche è necessario capire come comportarsi nel traffico perché in questo evento particolare, con classi diverse e le LMP2, dobbiamo evitare i problemi quando usciamo dalla traiettoria ideale. Non rimanere coinvolti in incidenti è la chiave per il successo”.

D: Cosa ne pensi della 488 GTE virtuale che guiderai? Che caratteristica ti piace di più?

R: “Mi piace la stabilità alle alte velocità e la frenata. Inoltre ci sono alcune caratteristiche molto vicine alla vettura reale, come i suoni che sono alquanto accurati. Non vedo l’ora di guidarla in gara”.

D: Quali emozioni hai provato visitando la mostra dedicata alla 24 Ore di Le Mans al Museo Ferrari?

R: “È davvero speciale vedere da vicino la storia di Ferrari e le fantastiche vetture che hanno creato. Ho avuto modo di ammirare le macchine usate nella vera 24 Ore nella visita al museo, e sapere che disputerò la gara al suo interno è qualcosa di unico”.