Cinque Ferrari a Spa-Francorchamps
WEC

Cinque Ferrari a Spa-Francorchamps

Spa-Francorchamps | 2 maggio 2019

Il penultimo atto della Super Season del FIA World Endurance Championship (WEC) va in scena questo fine settimana sul leggendario tracciato di Spa-Francorchamps, in Belgio. La gara, settima di una stagione che avrà il suo epilogo alla 24 Ore di Le Mans fra poco più di un mese, segue la 12 Ore di Sebring dove la Ferrari di Spirit of Race di Flohr/Fisichella/Castellacci conquistò il podio nella classe Pro-Am e vedrà cinque Ferrari al via, due nella classe GTE-Pro e tre nella categoria GTE-Am.

Gara non semplice. La 6 Ore di Spa-Francorchamps che segnò l’inizio della Super Season 2018-2019 fu particolarmente difficile per le Ferrari, penalizzate oltre misura dal Balance of Performance ma comunque in grado di conquistare un insperato podio nelle classi GTE-Pro – con Davide Rigon e Sam Bird – e GTE-Am con l’equipaggio Matt Griffin, Weng Sun Mok e Keita Sawa sulla vettura di Clearwater Racing. A distanza di un anno, almeno per quanto riguarda il BoP, la situazione non è cambiata e le Ferrari vedono ancora limitate le potenzialità della 488 GTE rispetto agli avversari. Anche per questo motivo, le aspettative per la gara belga non sono elevate. Le vetture di Maranello cercheranno di sfruttare le doti aerodinamiche e telaistiche nel misto per difendersi negli allunghi che caratterizzano il circuito che si sviluppa lungo le colline delle Ardenne.

GTE-Pro. Nella classe GTE-Pro, Alessandro Pier Guidi e James Calado saranno al via sulla vettura numero 51 campione del mondo, mentre Davide Rigon e Sam Bird cercheranno di bissare il podio di un anno fa sulla vettura 71.

GTE-Am. Nella GTE-Am la gara di Spa-Francorchamps può offrire la possibilità alla numero 54 di Spirit Of Race guidata da Giancarlo Fisichella, Thomas Flohr e Francesco Castellacci, di accorciare ulteriormente il distacco dai leader in campionato, dopo il podio conquistato in Florida. Chiamata alla riscossa dopo la sfortunata 12 Ore di Sebring, invece, la numero 61 di Clearwater Racing che sarà portata in gara da Matteo Cressoni, Matt Griffin e Luis Perez Companc. Terza Ferrari presente nella classe, la numero 70 schierata dal team MR Racing, con Olivier Beretta, Eddie Cheever III e Motoaki Ishikawa che aveva chiuso in quinta posizione la massacrante maratona americana.

Storia. È una lunga tradizione di successi quella che lega le Ferrari al tracciato belga, con oltre cento vittorie all’attivo. Dalla prima conquistata nel 1949 grazie a Luigi Chinetti e Jean Lucas, su una 166 MM, fino all’ultimo, recentissimo, trionfo di Jiří Písařík, Josef Kral, Matteo Malucelli con i colori di Scuderia Praha alla 12H di Spa nella 24H Series.

Programma. Le prime prove si sono disputate sull’asciutto, le seconde invece sono state caratterizzate dalla pioggia e sospese a più riprese con la bandiera rossa. È probabile che il maltempo imperverserà sulla pista delle Ardenne per tutto il resto del fine settimana. Domani è in programma la terza ed ultima sessione di prove (dalle 11 alle 12), mentre le qualifiche saranno alle 15. La corsa, della durata di sei ore, prenderà il via alle 13.30 di sabato.