Yefanov dodicesimo a Spa nell’SRO E-Sport GT Series
SRO E-Sport GT Series

Yefanov dodicesimo a Spa nell’SRO E-Sport GT Series

Maranello | 10 maggio 2020

Ferrari a ridosso della top ten nella classe Pro al termine del secondo round dell’SRO E-Sport GT Series, disputato sul circuito di Spa-Francorchamps. Maksim Yefanov, al volante della 488 GT3 di Fasttuning, ha chiuso in dodicesima posizione una gara ricca di colpi di scena, alcuni dei quali non particolarmente fortunati per le vetture del Cavallino Rampante.

Rimonta. I piloti ufficiali di Ferrari Competizioni GT si sono fatti notare ancora una volta per una grande rimonta che, in questo caso, non si è concretizzata per tutti a causa di episodi sfortunati. Uno di questi ha avuto per involontario protagonista Daniel Serra, scattato dalla casella 24 in griglia, costretto al ritiro per un problema tecnico quando un risultato nei primi dieci era alla portata del brasiliano. “È stato un buon passo avanti rispetto a Silverstone”, ha commentato Daniel, “ma purtroppo il mio volante ha smesso di funzionare nel punto più critico del circuito e sono stato costretto a finire anzitempo la mia gara. Sono dispiaciuto ma cercherò ti allenarmi ancora di più per farmi trovare pronto per la prossima gara”. Miguel Molina ha difeso l’onore degli ufficiali, chiudendo al 18° posto dopo essere scattato in sedicesima fila. Lo spagnolo è stato protagonista di una progressione notevole che conferma la crescita del pilota di Barcellona al volante della 488 GT3 virtuale. “Il passo di gara non era dei migliori ma i miei tempi sul giro sono stati costanti e non ho commesso errori”, ha dichiarato Molina, “forse potevo guadagnare qualche ulteriore posizione ma partendo da centro gruppo è sempre complicato, soprattutto nelle prime fasi di corsa. Spero di migliorare ulteriormente in Germania”.

Nicklas Nielsen, autore di una buona qualifica al debutto assoluto, è stato coinvolto in un incidente multiplo all’Eau Rouge che lo ha messo virtualmente fuori gara dopo una riparazione che lo ha costretto per oltre un giro ai box. “Il risultato non è chiaramente quello che volevo e per cui mi sono preparato, però mi sono divertito”, ha commentato il danese, “Al primo giro è successo un po’ di tutto, ma essendo la mia prima gara ho cercato di imparare il più possibile per essere più competitivo già al Nürburgring”.

Penalità a centro gruppo. Per le altre Ferrari impegnate in gara la fortuna non è stata la più fedele tra le alleate. Dopo uno splendido sorpasso al via, Nicolas Hillebrand (Buttler-Pal Motorsport) occupava stabilmente la seconda posizione prima di concludere la sua corsa contro le barriere all’uscita di Eau Rouge anche se il tedesco portava comunque a termine la sua prova in trentanovesima posizione. Uno dei piloti più attesi della vigilia, David Perel (Rinaldi Racing), soffriva di un problema tecnico alla periferica analogo a quello di Serra, costringendolo a perdere più di un giro ai box e tagliando il traguardo ventunesimo. Le penalità inflitte dalla direzione gara invece rendevano vane le buone prestazioni di David Fumanelli (Kessel Racing) e Chris Froggatt (Tempesta Racing). Per il pilota italiano, 30” di penalizzazione arrivavano in seguito ad un contatto avvenuto nelle prime fasi di gara a Blanchimont, dopo un contatto con un avversario, mentre per l’inglese il mancato rispetto dei limiti di pista portava i giudici di gara a comminare un drive through ed un successivo stop&go. Il quattordicesimo e il diciannovesimo posto con cui i due hanno portato a termine i sessanta minuti di gara non rendono giustizia al passo competitivo messo in mostra sul circuito delle Ardenne. Jean-Éric Vergne, ospite di questa gara, ha accusato un problema nella procedura di partenza impedendogli di prendere il via. La corsa è stata vinta da Marcucci su Audi R8 LMS Evo.

Punti importanti. Nella gara della classe Silver, riservata ai sim driver professionisti e minacciata dalla pioggia che però non è caduta lungo gli oltre 7 km della pista belga, punti importanti per i piloti dell’FDA Hublot Esports Team, con Bonito quinto e Tonizza ottavo.

Prossimo round. I protagonisti del campionato virtuale dell’SRO scenderanno nuovamente in pista il prossimo fine settimana, dove ad attendere i piloti della classe Pro e Silver sarà il tracciato tedesco del Nürburgring.

Photos ©SRO/Xynamic Motorsport Photography


Drivers