Hockenheim

19-21 Giugno
Challenge Europe
Standing
Race 1

Race 2

Ultime notizie
View all right_arrow
next
Track Info

ADDRESS

Am Motodrom, 68766 Hockenheim, Germania

PHONE

+49 6205 9500

Tempo
30'
Distanza
4574 m
Hockenheimring
Nel 2002 il circuito di Hockenheim ha subito profonde trasformazioni, tali da modificarne completamente l'aspetto. Della vecchia, velocissima pista che si snodava attraverso i boschi grazie a lunghissimi rettilinei, è rimasto poco. Anche se il disegno è cambiato, uno degli elementi più sollecitati della vettura rimane l’impianto frenante. Il circuito presenta curve da seconda e terza marcia, un tornante da affrontare in prima e ancora un paio di curve prima di arrivare al Motodrome, rimasto invariato. Il giro del circuito tedesco inizia con la Nordkurve, curva a destra molto impegnativa, sede di molti incidenti soprattutto al via. Una curva dove un’uscita perfetta permette di guadagnare velocità per l’allungo che porta ad una staccata molto violenta, da affrontare in seconda marcia. Da questo punto inizia una lunga curva a sinistra da percorrere però in pieno tanto che si può considerare quasi un rettilineo. La Parabolika, questo il nome del tratto su cui ci siamo appena soffermati, si conclude con un tornante secco a destra. L’uscita da questa piega introduce ad un breve allungo che immette nella parte mista del tracciato che si conclude con una curva a destra da affrontare in terza marcia. A questo punto i piloti ritrovano la “vecchia” Hockenheim con la piega che introduce nel suggestivo Motodrom. In questo settore è fondamentale far scorrere la vettura e guidare al meglio, soprattutto nella Sachskurve, uno dei punti più tecnici della pista. Dopo una veloce sinistra-destra ed una più secca curva a destra, i piloti vengono immessi nella Sudkurve, l’ultima curva a destra dell’intero tracciato.