Gostner, gran ritorno. Jansen forza quattro
Challenge Europe

Gostner, gran ritorno. Jansen forza quattro

Imola | 28 settembre 2019

Ritorno vincente per Thomas Gostner nel Ferrari Challenge Europe. Il pilota di Bolzano ha dominato la Coppa Shell grazie ad una prova dove ha messo a frutto la sua grande esperienza maturata nel monomarca del Cavallino. Il pilota di Ineco – MP Racing ha tagliato il traguardo davanti a Tani Hanna (Formula Racing) e John Farano (Rossocorsa), il cui ritorno nella serie è stato decisamente positivo. In una gara caratterizzata da numerosi episodi, incluso l’ingresso della Safety Car nel corso del sesto giro a causa di un’uscita di pista di Giuseppe Ramelli (Rossocorsa – Pellin Racing), Gostner ha abilmente controllato il gruppo degli inseguitori resistendo agli attacchi portati da un aggressivo Fons Scheltema. Il pilota di Kessel Racing, dopo aver conquistato la seconda posizione, vanificava in un unico passaggio la possibilità di vittoria a causa di due lunghi consecutivi che lo facevano scivolare al quarto posto. L’olandese approfittava del bel duello tra Hanna e Farano per riportarsi nella lotta per il podio, ma chiudeva alle spalle dei due staccato di appena quattro decimi. Chiudono i primi sei Christian Kinch (Gohm Motorsport) e Guy Fawe (Scuderia FMA). Da segnalare il buon rientro di Andreas Segler (Rossocorsa – Pellin Racing), sesto per lunghi tratti della corsa prima di essere tradito da una foratura che lo portava fuori pista alla Rivazza. Nonostante una gara compromessa in partenza da un contatto con Ernst Kirkmayr (Baron Motorsport), penalizzato successivamente con un drive through a causa di una partenza anticipata, Corinna Gostner è stata autrice del giro più veloce della corsa in 1:47.279 ottenuto nel corso del 16simo giro.

Nella Coppa Shell Am, sul gradino più alto del podio festeggia per la quarta volta in stagione Henrik Jansen (Formula Racing) davanti ad Agata Smolka (Rossocorsa) ed Alexander Nussbaumer (Scuderia Gohm). La gara ha vissuto due fasi distinte scandite dall’ingresso della Safety Car. Nella prima la Smolka comandava il gruppo davanti a Jansen e Mattsson, nella seconda invece il testimone veniva raccolto dal pilota di Formula Racing che precedeva sul traguardo la veloce polacca di 5”085 e di 16”4 Alexander Nussbaumer. Gara difficile, chiusa in nona posizione, per Laurent De Meeus (HR Owen) incappato in un paio di episodi sfortunati, tra cui un testacoda, che riducono il suo vantaggio in classifica. Al termine di una corsa dove il caldo ha rappresentato una sfida in più per i piloti, chiudono i primi sei Henrik Kamstrup (Forza Racing), “Alex Fox” (Modena Motors – SLR) e Miroslav Vyboh (Scuderia Praha).


Latest news