Ventitré Ferrari a Laguna Seca
Ferrari Racing Days

Ventitré Ferrari a Laguna Seca

Laguna Seca | 6 maggio 2019

Sarà l’impegnativa pista di Laguna Seca, a circa 150 km da San Francisco, la sede di uno degli eventi più attesi della stagione, i Ferrari Racing Days che, dal 7 al 12 maggio vedranno in pista le 488 Challenge protagoniste della serie nord americana, oltre alle monoposto di F1 Clienti e alle auto dei Programmi XX.

Sul circuito inaugurato il 9 novembre 1957 ma immutato dal 1996, caratterizzato da continui cambi di pendenza e dal celebre “Corkscrew” (Cavatappi) che, in 137 metri, registra un dislivello di 18 metri nel bel mezzo di un’impegnativa sinistra destra, saranno presenti quattro monoposto di Formula 1, una F333 SP e oltre 18 esemplari del Programma XX.

F2003 GA da record. Su una pista tortuosa, con pochi rettilinei ma con la possibilità per i piloti di fare la differenza, si alterneranno una F1 2000 con cui Rubens Barrichello debuttò sulla Ferrari e che gli permise di vincere il rocambolesco Gran Premio di Germania e due F2004, appartenute proprio al brasiliano e a Michael Schumacher. Questa monoposto rimane una delle migliori mai realizzate dal Cavallino Rampante, capace di imporsi in 15 dei 17 Gran Premi previsti dal calendario. Ospite d’onore però sarà la F2003 GA con cui Michael Schumacher conquistò il titolo mondiale e con la quale si impose nel Gran Premio degli Stati Uniti, disputato ad Indianapolis. Pur senza avervi mai corso, questa vettura è legata da un rapporto particolare con il tracciato californiano dal momento che nel 2012, proprio in occasione di un’edizione dei Ferrari Racing Days, Marc Gené siglò il record non ufficiale della pista in 1:05.78.

Regina a Laguna. Insieme alle Formula 1, affronterà i 3.602 metri del circuito anche una F333 SP, la barchetta Sport Prototipo che negli Stati Uniti scrisse pagine uniche nel motorsport e che a Laguna Seca si impose il 24 luglio 1994 con Andy Evans e Fermín Vélez.

Programmi XX. Protagoniste nel fine settimana anche gli straordinari laboratori tecnologici dei Programmi XX. Saranno 18 le vetture che permetteranno ai clienti-collaudatori di sfruttare appieno le caratteristiche tecniche uniche delle Ferrari FXX-K Evo, con oltre 1060 cavalli provenienti dall’eccezionale motore V12 dotato di Hy-Kers. Undici gli esemplari dell’ultima nata del programma, accompagnate in pista anche dalle 599 XX, 599 XX Evo e dalla FXX che, ad ogni tappa, sono sempre seguite da un pool di tecnici e di ingegneri della casa di Maranello oltre che dai collaudatori della Scuderia.


Latest news