MacNeil e McCarthy in pole a Daytona
Challenge NA

MacNeil e McCarthy in pole a Daytona

Daytona, Florida | 24 gennaio 2020

È di Cooper MacNeil la prima pole position della stagione 2020 del Ferrari Challenge North America per il Trofeo Pirelli. Il campione in carica è stato il più veloce al termine della qualifica disputata questo pomeriggio sul tracciato di Daytona grazie al tempo di 1:47.126, precedendo John Megrue, vera e propria sorpresa della sessione e primo tra i piloti del Trofeo Pirelli Am. Nella Coppa Shell è Jason McCarthy a garantirsi la partenza in pole, imitato da Todd Coleman nella Coppa Shell Am.

Trofeo Pirelli. Inizia nel migliore dei modi l’intenso weekend che vedrà Cooper MacNeil districarsi tra le gare del Ferrari Challenge e la 24 Ore di Daytona. Il pilota di Scuderia Corsa-Ferrari of Westlake scatterà dalla prima piazzola in griglia, davanti a Ross Chouest (Boardwalk Ferrari) che prenderà il via dalla terza casella, dal momento che John Megrue, pilota del Trofeo Pirelli Am, ha segnato il secondo tempo assoluto. Al fianco di Chouest si è classificato Joseph Rubbo (Ferrari of Long Island) mentre Neil Gehani (Continental Autosport), campione in carica del Trofeo Pirelli Am, ha chiuso al quarto posto la sua prima qualifica nel Trofeo Pirelli, davanti a Christopher Cagnazzi (Ferrari of Long Island) e Jordan Workman (Ferrari of Central Florida).

Trofeo Pirelli Am. Grazie ad una qualifica spettacolare, John Megrue (Ferrari of Long Island) ha conteso la pole position assoluta all’esperto Cooper MacNeil, accusando appena 334 millesimi di distacco dal miglior crono di giornata ma staccando in maniera netta Dave Musial (Ferrari Lake Forest) e Jean-Claude Saada (Boardwalk Ferrari), i suoi più diretti inseguitori. Alle loro spalle quattro piloti racchiusi in quattro decimi e protagonisti di una battaglia sul filo dei centesimi: Brent Holden (Ferrari of Newport Beach), Alfred Caiola (Ferrari of Long Island), Brian Davis (Ferrari of Palm Beach) e Mark Muzzo (Ferrari of Ontario).

Coppa Shell. Jason McCarthy (Wide World Ferrari) non ha avuto rivali nella lotta contro il tempo sul tracciato di Daytona, relegando il più vicino dei rivali ad oltre un secondo. McCarthy ha fermato i cronometri sull’1:49.741, mentre Osvaldo Gaio, secondo nella classe ma terzo assoluto alle spalle anche del poleman della Coppa Shell Am Todd Coleman, è stato in grado di precedere un nutrito numero di piloti racchiusi in appena sette decimi. Jay Schreibman (Cauley Ferrari of Detroit), Jim Booth (Ferrari of Atlanta) e Brad Horstmann (Foreign Cars Italia) si sono dati battaglia in tutta la sessione mentre Rich Baek (Ron Tonkin Gran Turismo) ha faticato a contenere il distacco dai piloti di questa categoria.

Coppa Shell Am. La pole position con cui Todd Coleman (Ferrari of Denver) è riuscito a relegare i piloti di una delle classi più numerose del Ferrari Challenge North America è frutto di un giro perfetto in 1:50.878, 273 millesimi più veloce del crono di Michael Krekel (Ferrari of Beverly Hills), quarto assoluto. Michael Watt (Ferrari of Atlanta) e John Cervini (Ferrari of Ontario) hanno chiuso la sessione in seconda fila, precedendo Justin Wetherill (Ferrari of Central Florida) e Stephen Lawler (Ferrari of Seattle) che chiudono i primi sei.

Gara 1 in notturna. A poche ore di distanza dalla bandiera a scacchi della sessione di qualifica, le 488 Challenge torneranno protagoniste in pista per la prima delle due gare del round di Daytona. Il via per i 30 minuti della prova di apertura della stagione 2020 del Ferrari Challenge North America è previsto per le 21:05 ora locale (ET).


Latest news