Doppietta per Fujiwara e Moon, Uchida domina in Gara-2
Challenge APAC

Doppietta per Fujiwara e Moon, Uchida domina in Gara-2

Fuji | 1 settembre 2019

La seconda gara del quinto round del Ferrari Challenge Asia Pacific si è disputata sul Fuji Speedway senza l’annunciata pioggia. La corsa si è svolta in maniera regolare ed ha visto un dominio dei piloti di casa nel Trofeo Pirelli Am, mentre Yudai Uchida (Rosso Scuderia) si è aggiudicato il successo. Makoto Fujiwara (Cornes Shiba) e Andrew Moon (Forza Motor Korea) hanno conquistato una doppietta nelle rispettive classi.

Trofeo Pirelli AM. Come già avvenuto in Gara-1, la prima fila è stata monopolizzata dai piloti giapponesi, con Uchida in pole position. Il pilota di Rosso Scuderia ha disputato una gara perfetta andando a vincere con 11 secondi di vantaggio sul primo degli inseguitori, conducendo senza avversari dal primo all’ultimo giro e fuggendo dagli attacchi di Nobuhiro Imada (Rosso Scuderia) e Go Max (M Auto Hiroshima), scattati dalla seconda e terza posizione in griglia. Max ancora una volta ha dimostrato il suo talento nel sorpasso ad Imada in partenza. Tuttavia, per il portacolori di M Auto non è stato possibile contrastare la leadership di Uchida dal momento che quest’ultimo ha impresso alla gara un ritmo insostenibile. Al termine della corsa, Go Max ha conquistato la seconda posizione seguito da Imada. Con la quarta posizione, un risultato analogo a quello ottenuto in Gara-1, Philippe Prette ha mantenuto la leadership nella classifica con 183 punti, davanti a Go Max a quota 144 e Imada a 77.

Coppa Shell. Al termine di una gara da manuale, Makoto Fujiwara (Cornes Shiba) che scattava ancora una volta dalla pole position, ha controllato la corsa in tutti i 18 giri per conquistare la seconda vittoria del weekend. David Pun (Blackbird Concessionaires HK), scattato dalla seconda posizione, ha cercato di attaccare Fujiwara allo spegnimento dei semafori. Purtroppo la sua corsa si è conclusa già alla prima curva, quando è incappato in un testacoda. Yanbin Xing (CTF Beijing) si è avvantaggiato dell’uscita del rivale per cercare di impensierire il leader senza riuscire nell’impresa, accontentandosi così del secondo posto finale. Alle spalle di Xing, la battaglia ravvicinata tra Hiroyuki Kishimoto (Cornes Shiba) e David Dicker (Continental Cars Auckland) si concludeva al decimo giro quando Dicker finiva leggermente lungo e Kishimoto ne approfittava per passare il rivale e concludere sul gradino più basso del podio. Con due secondi posti in due gare, Xing è adesso al comando della graduatoria. Alle sue spalle, staccato di 4 lunghezze, c’è Fujiwara mentre in terza posizione si trova Michael Choi, con 130 punti.

Coppa Shell AM. Andrew Moon non ha avuto rivali e si è aggiudicato il successo anche in Gara-2. Grazie a questa vittoria, Moon è in testa alla classifica con 170 punti. Alle sue spalle si è registrato un acceso confronto tra Atsushi Iritani (Cornes Osaka), Ryuichi Kunihiro (M Auto Hiroshima) e Kent Chen (Modena Motori Taiwan) che si sono scambiati ripetutamente le posizioni per tutta la durata della corsa. È stato Iritani a prevalere alla fine mentre Kunihiro è salito sul podio, al terzo posto. Kunihiro ha conquistato la Gentlemen Cup mentre Kanthicha Chimsiri (Cavallino Motors Bangkok) si è aggiudicata la Ladies’ Cup. Dietro al leader Moon, Min Xiao (CTF Beijing) è secondo in classifica, mentre Chen è terzo con 93 punti.

Appuntamenti. Il prossimo round del Ferrari Challenge Asia Pacific è previsto dal 20 al 22 settembre sul circuito cittadino di Singapore, dove il monomarca del Cavallino Rampante sarà a supporto del Gran Premio di Formula 1.


Latest news