A Valencia Grossmann, Brown, Kirchmayr e Jansen vincono in Gara-2
Challenge Europe

A Valencia Grossmann, Brown, Kirchmayr e Jansen vincono in Gara-2

Valencia | 31 marzo 2019

Dopo la splendida giornata di sole di ieri, la Gara-2 del secondo round del Ferrari Challenge Europe in programma a Valencia si è disputata con condizioni meteo diametralmente opposte. Pioggia intensa, temperature non superiori ai 13 gradi, tanto dell’asfalto quanto dell’atmosfera, hanno obbligato i piloti ad una guida in condizioni limite. Al termine delle due gare, Bjorn Grossmann e Jack Brown si sono imposti nel Trofeo Pirelli, mentre Ernst Kirchmayr e Henrik Jansen nella Coppa Shell.

Trofeo Pirelli. Bjorn Grossmann torna sul gradino più alto del podio nella gara che segna il suo rientro nella serie. Il pluricampione del Trofeo Pirelli Europa (2006, 2015 e 2016) conquista la sua quarantunesima vittoria nel Ferrari Challenge al termine di una corsa emozionante e caratterizzata dall’ingresso di due Safety Car. Il pilota di Octane 126 ha approfittato della ripartenza dopo la prima neutralizzazione per portare i suoi attacchi a Louis Prette (Formula Racing), culminati nel sorpasso avvenuto nel corso dell’ottavo giro. A quel punto il pilota tedesco ha controllato gli inseguitori anche dopo l’ultima Safety Car, entrata in pista a 8’46” dalla bandiera a scacchi e tornata ai box con poco più di 2’ da disputare. Nella lotta che si è accesa per il podio, Niccolò Schirò (Rossocorsa) è riuscito a scavalcare un tenace ma corretto Prette che conquista punti comunque importanti ai fini della classifica. Alle spalle dei primi tre, il francese Thomas Neubauer (Charles Pozzi – Courage) – sul podio in Gara-1 – e il debuttante Maximilian Mayer (Gohm Motorsport). Gara difficile per Sam Smeeth (Baron Motorsport), costretto a partire dalla penultima fila, autore di una buona rimonta che lo ha portato al sesto posto, davanti alla rientrante Fabienne Wohlwend (Octane 126).

Trofeo Pirelli AM. Al termine di una gara perfetta, sempre in assoluto controllo, Jack Brown completa con successo la sua rincorsa alla prima vittoria nella serie. Il pilota di Ferrari UK – Graypaul Nottingham, sesto assoluto, non ha avuto rivali ed ha conquistato un’affermazione meritata. Alle sue spalle Emanuele Maria Tabacchi (Rossocorsa) ha completato l’ennesima rimonta, partita dalla nona fila, precedendo in un acceso finale Martin Nelson (Scuderia Autoropa) a cui però sono stati inflitti 25 secondi di penalità a fine gara, consentendo così al debuttante Marian Sufliarsky (MERTEL Italo Cars Nürnberg) di salire sul terzo gradino del podio. Il pilota slovacco è riuscito a rimontare dall’ultimo posto dopo aver avuto problemi in griglia, rendendosi protagonista di una corsa quasi analoga a quella del connazionale Jan Danis (Scuderia Praha), vincitore di Gara-1 e partito anch’egli dal fondo a causa del grid handicap. Danis ha tagliato il traguardo in quarta posizione davanti all’inglese Frank Ruimy (Ferrari UK – HR Owen) e al danese Frederik Espersen (Forza Racing).

Coppa Shell. Ernst Kirchmayr (Baron Motorsport) ha conquistato un successo autorevole al termine di Gara-2 conducendo la corsa dall’inizio alla fine, senza subire la pressione portatagli da Tani Hanna (Formula Racing) durante la ripartenza dopo l’ingresso della Safety Car a causa dell’uscita di pista del vincitore di Gara-1, Eric Cheung (Formula Racing). La battaglia tra il pilota tedesco e quello libanese si è estesa anche al giro più veloce che, da regolamento, concede assieme alla pole position un punto addizionale. In questo caso, ad avere la meglio è stato Hanna. Sul terzo gradino del podio è salito Fons Scheltema (Kessel Racing), uno dei veterani del campionato, che ha riscattato così la sfortunata prova di ieri. Alle spalle dell’olandese, Ken Abe (Formula Racing) ha regolato Corinna e Thomas Gostner (Ineco – MP Racing).

Coppa Shell AM. Henrik Jansen si è aggiudicato anche la seconda gara in programma nel fine settimana spagnolo. Il pilota di Formula Racing, quarto assoluto, ha preceduto Laurent De Meeus (Ferrari UK – HR Owen) che ha approfittato di un testacoda di Agata Smolka (Rossocorsa), a lungo nelle posizioni di vertice, per fare un ulteriore passo avanti nella classifica assoluta. Ancora una volta sul podio Giuseppe Ramelli (Rossocorsa – Pellin Racing), che ha chiuso in scia a De Meeus.

Qualifiche. In mattinata le qualifiche avevano permesso ai piloti di prendere confidenza con la pista bagnata, dopo le gare sull’asciutto disputate ieri. I più veloci erano risultati Thomas Neubauer (Charles Pozzi – Courage) e Jack Brown (Ferrari UK – Graypaul Nottingham) nel Trofeo Pirelli, Henrik Jansen (Formula Racing) Ernst Kirchmayr (Baron Motorsport) nella Coppa Shell. Come di consueto, al fine di favorire lo spettacolo, sono state applicate le grid handicap in funzione dei risultati delle gare, che hanno creato griglie di partenza inedite.

Classifiche e prossimi appuntamenti. Nel Trofeo Pirelli: Niccolò Schirò (65), Sam Smeeth (55), Louis Prette (55); nel Trofeo Pirelli AM: Emanuele Maria Tabacchi (76), Jack Brown (67), Jan Danis (31); nella Coppa Shell: Tani Hanna (61), Ernst Kirchmayr (50), Christian Kinch (44); nella Coppa Shell AM: Laurent De Meeus (58), Agata Smolka (50), Henrik Jansen (44); Coppa Team: Formula Racing (209), Rossocorsa (207), Baron Motorsport (101).

Il prossimo appuntamento con il Ferrari Challenge Europa è previsto dal 3 al 5 maggio a Spielberg, Austria.


Latest news