Quarantanove Challenge pronte a dare spettacolo a Imola
Challenge Europe

Quarantanove Challenge pronte a dare spettacolo a Imola

Imola | 26 settembre 2019

A tre mesi di distanza dai Ferrari Racing Days disputati al Nürburgring, i protagonisti del Ferrari Challenge Europe tornano in pista sul circuito di Imola per il sesto round stagionale. Saranno quarantanove i piloti che si sfideranno lungo i 4.909 metri dell’Autodromo Enzo e Dino Ferrari, come di consueto divisi in quattro classi.

Trofeo Pirelli. Il leader della classifica provvisoria, Louis Prette (Formula Racing), si presenta all’appuntamento imolese con venti punti di vantaggio su Niccolò Schirò (Rossocorsa) e ventisei su Sam Smeeth (Baron Motorsport) che, proprio ad Imola, conquistò nel 2017 il suo primo successo nel Trofeo Pirelli. Prette, con tre vittorie all’attivo, una in più di Schirò, avrà nei due piloti di Octane 126, Bjorn Grossmann e Fabienne Wohlwend, due avversari che conoscono il modo per vincere su questa pista. Il pilota tedesco si impose in Gara-1 nel 2017, mentre la Wohlwend si aggiudicò Gara-2 nella Coppa Shell, salendo per la prima volta sul gradino più alto di un podio del monomarca del Cavallino. Attesi protagonisti anche i veloci Adam Carroll (Ferrari Budapest) e Thomas Neubauer (Charles Pozzi – Courage) mentre Cooper MacNeil (Rossocorsa – Pellin Racing), leader della classifica del Trofeo Pirelli del Challenge North America, avrà modo di saggiare la competitività dei piloti europei con i quali si confronterà in occasione delle Finali Mondiali in programma al Mugello dal 24 al 27 ottobre.

Trofeo Pirelli Am. Il duello che vede opposti Emanuele Maria Tabacchi (Rossocorsa) e Jack Brown (Graypaul Nottingham) iniziato in Bahrain, continuerà sul tracciato alle rive del Santerno. Il precedente round del Nürburgring ha cambiato volto alla classifica, proponendo nuovamente in testa il pilota italiano con 13 punti di vantaggio sull’inglese. Più staccati nella graduatoria, ma affatto esclusi dalla lotta per la vittoria, piloti come Martin Nelson (Scuderia Autoropa) che proprio ad Imola conquistò il successo in Gara-1 ed un secondo posto in Gara-2 nel 2017. Torna al volante della 488 Challenge anche Manuela Gostner, protagonista con l’equipaggio tutto femminile schierato da Kessel Racing nell’ELMS. Christian Overgaard (Forza Racing), Jan Danis (Scuderia Praha) e Matús Vyboh (Scuderia Praha) cercheranno a loro volta di inserirsi nella lotta per la vittoria, con l’obiettivo di consolidare ulteriormente la loro posizione in classifica.

Coppa Shell. Con sedici piloti al via, la Coppa Shell si conferma la classe più affollata del Ferrari Challenge Europe. È anche quella in cui il pilota al comando può contare sul vantaggio di punti più ampio rispetto agli inseguitori. In vetta alla classifica, il libanese Tani Hanna (Formula Racing) può infatti contare su 124 punti, 31 in più dell’austriaco Ernst Kirchmayr (Baron Motorsport) salito sul podio nel fine settimana a Singapore, in occasione del sesto round del Ferrari Challenge Asia-Pacific. Quella di Imola rappresenta una delle ultime opportunità che il pilota di Baron Motorsport ed Eric Cheung (Formula Racing) hanno per ricucire il gap dal capoclassifica. La matematica non esclude dai giochi neppure James Weiland (Rossocorsa, assente però ad Imola), Ken Abe (Formula Racing) e Fons Scheltema (Kessel Racing). Quattro i piloti al loro debutto stagionale in questa classe: Andreas Segler (Rossocorsa – Pellin Racing) uno dei protagonisti nelle passate edizioni nel Trofeo Pirelli AM al volante della 458 Challenge, il francese Charles Rupp (Modena Motors – SLR), il canadese John Farano (Rossocorsa) e l’italiano Roberto Cava (Formula Racing).

Coppa Shell Am. Nonostante un weekend da dimenticare al Nürburgring, Laurent De Meeus (HR Owen) continua a detenere la leadership nella classifica della Coppa Shell Am, controllando gli avversari con 112 punti, 15 in più di Agata Smolka (Rossocorsa). La polacca sembra l’unica in grado di contendere al belga la prima posizione in classifica dal momento che Henrik Jansen, nonostante le tre vittorie e la terza posizione generale, è staccato di 34 lunghezze. Dopo i successi conquistati in Germania, Giuseppe Ramelli (Rossocorsa – Pellin Racing) e Ingvar Mattson (Scuderia Autoropa) puntano a dare continuità alla striscia vincente, mentre il danese Henrik Kamstrup (Forza Racing) farà il suo rientro nel Challenge proprio ad Imola.

Programma. Dopo le giornate dedicate ai test e alle prove libere, sabato i piloti si confronteranno alle 9:00 e alle 9:45 per determinare le griglie di partenza di Gara-1, il cui via è previsto alle 12:50 per la Coppa Shell e alle 15:35 per il Trofeo Pirelli. La domenica orari analoghi per Gara-2 che potrebbe già emettere i primi verdetti nelle varie classifiche.


Latest news