Gare emozionanti chiudono i Ferrari Racing Days
Ferrari Challenge North America

Gare emozionanti chiudono i Ferrari Racing Days

Monterey, California | 13 maggio 2019

Spettacolo ed emozioni hanno caratterizzato il secondo giorno di gare dei Ferrari Racing Days a Laguna Seca. I piloti hanno messo a frutto l’esperienza acquisita nelle tre giornate precedenti sullo storico circuito californiano per incrementare il ritmo gara e per prendersi qualche rischio in più nei duelli. Questi ultimi sono stati comunque corretti ed i protagonisti del monomarca hanno apprezzato le sfide sul tracciato di 11 curve e 3610 metri.

Trofeo Pirelli. Martin Burrowes (Ferrari of Ft Lauderdale) è stato l’autorevole vincitore della gara, indirizzata dopo il bel sorpasso al via operato ai danni di Benjamin Hites (The Collection) che scattava dalla pole. Alle loro spalle, la curva 2 è stata teatro di numerosi attacchi e non sono mancati piccoli contatti tra le vetture, senza che queste risultassero in qualche modo danneggiate. Tra i piloti impegnati a risalire, Cooper MacNeil (Scuderia Corsa – Ferrari of Westlake) rallentato da un problema all’idroguida in qualifica. Nel prosieguo della gara, si assisteva ad una serie di duelli, il più importante dei quali vedeva opposti Martin Burrowes e Benjamin Hites per la testa della corsa, mentre dalle retrovie Cooper MacNeil che cercava di scalare rapidamente le posizioni in classifica per non perdere il contatto dal duo al vertice. Mentre Burrowes iniziava ad accusare i primi segnali di degrado degli pneumatici, Hites cercava il sorpasso in più punti della pista, senza tuttavia riuscire nel suo intento. MacNeil, nel frattempo, dopo aver superato Marc Muzzo (Ferrari of Ontario), Joe Rubbo (Ferrari of Long Island) e Thomas Tippl (Scuderia Corsa – Ferrari of Beverly Hills), riusciva a portarsi nella scia dei due al comando e ad inserirsi nella lotta per la vittoria. Dopo alcuni giri caratterizzati da numerosi tentativi di sorpasso, Cooper attaccava con decisione Hites alla curva 10 ma la manovra si concludeva con un contatto ed un testacoda da parte di entrambi. Mentre Hites era costretto al ritiro a causa del danneggiamento della sospensione posteriore destra, MacNeil scivolava in quarta posizione, superato da Rubbo e da Tippl, finito a sua volta fuori pista per evitare le due vetture. Burrowes transitava indisturbato in prima posizione sotto la bandiera a scacchi, seguito da Rubbo e Tippl.

Trofeo Pirelli AM. Karl Williams (Boardwalk Ferrari) ha dominato la gara del Trofeo Pirelli Am, riscattando la delusione di Gara-1 quando un testacoda gli aveva tolto la gioia della vittoria. Il pilota americano ha staccato nettamente la concorrenza, chiudendo la corsa con venti secondi di vantaggio sul secondo e siglando anche il giro più veloce della corsa. Neil Gehani (Continental Autosports) e Dave Musial (Ferrari of Lake Forest) hanno dato vita ad una accesa battaglia per la seconda posizione, chiusa in favore di Gehani per tre soli decimi di secondo.

Coppa Shell. Weekend perfetto per Mark Issa (Ferrari of Atlanta) che ha siglato, anche in questa occasione, pole position e giro più veloce della corsa, chiusa con sei secondi di margine su Claude Senhoreti (Ferrari of Ft Lauderdale) e Dale Katechis (Miller Motorcars), in continua bagarre tra di loro. Con ventotto vetture impegnate lungo i 3.610 metri della pista, non sono mancati i contatti, sia al via quanto in gara. Alla fine, Issa ha dimostrato di non avere rivali in questa classe e con questi risultati si pone nelle condizioni migliori per gestire il vantaggio nella classifica di campionato. Oscar Paredes Arroyo (Ferrari of Ft Lauderdale) ha cercato di inserirsi nella lotta per il podio ma non è riuscito ad andare oltre al quarto posto, aggiudicandosi tuttavia la Gentleman’s Cup.

Coppa Shell AM. Joe Sposato (Scuderia Corsa – Ferrari of Beverly Hills) ha conquistato il suo primo successo nel Ferrari Challenge, regolando di sei secondi gli altri piloti della classe e segnando il giro più veloce. Sposato e il più vicino dei suoi inseguitori, Rodolfo Lenci (Ferrari of Ft Lauderdale) hanno creato un solco netto con gli altri piloti, staccati di oltre venti secondi. Terza, vincitrice della Ladies Cup, Lisa Clark (Scuderia Corsa – Ferrari of Beverly Hills) che ha continuato i suoi progressi conquistando l’ennesimo podio della stagione.

Appuntamenti. Il Ferrari Challenge North America tornerà in pista come evento di supporto del Gran Premio del Canada in programma il 7 giugno sul circuito Gilles Villeneuve, a Montreal.


Latest news