Vincono Schirò, Tabacchi, Weiland e Smolka
Ferrari Challenge Europe

Vincono Schirò, Tabacchi, Weiland e Smolka

Sakhir | 16 febbraio 2019

Niccolò Schirò, Emanuele Maria Tabacchi, James Weiland e Agata Smolka hanno vinto le gare della prima giornata del Ferrari Challenge Europe a Sakhir. Bottino pieno per il team Rossocorsa che vede i suoi piloti festeggiare dal gradino più alto del podio in tutte le categorie.

Trofeo Pirelli. La gara inaugurale della stagione 2019 del monomarca più famoso del mondo è scattata al calar del sole ed ha avuto in Niccolò Schirò, al debutto nella serie, il suo protagonista. Dopo essersi portato in testa, il pilota di Rossocorsa ha controllato agevolmente gli avversari, andando a conquistare un successo meritato e precedendo sul traguardo Sam Smeeth (Baron Motorsport) e Louis Prette (Formula Racing). L’inglese, dopo essere scattato dalla pole, è stato protagonista di una partenza complicata alla quale però ha saputo rimediare nel migliore dei modi. Prette, dal canto suo, dopo una qualifica chiusa al quinto posto, si è prodotto in una rimonta convincente che lo ha fatto risalire fino al podio. Il pilota di Formula Racing ha duellato dapprima con Emanuele Maria Tabacchi (Rossocorsa), quindi con Alessandro Bonacini (Kessel Racing) e poi con un altro debuttante, Thomas Neubauer (Charles Pozzi – Courage). La lotta per il podio è stata molto accesa e non è mancato lo spettacolo anche se, sotto la bandiera a scacchi, le posizioni sono rimaste inalterate, con Schirò vittorioso davanti a Smeeth e Prette.

Pirelli AM. Emanuele Maria Tabacchi si è imposto nella categoria Pirelli AM, al termine di una gara disputata a diretto contatto con i piloti che si sono contesi il podio, ingaggiando duelli avvincenti con Prette e Bonacini. Il quinto posto assoluto conferma la competitività del portacolori di Rossocorsa, tra i più veloci anche durante le sessioni di prove libere. Alle spalle dell’italiano si è classificato Jack Brown (Ferrari GB – Graypaul Nottingham) che ha preceduto Christian Overgaard (Forza Racing), autori di una gara regolare e decisa dal pilota inglese con un sorpasso effettuato nel corso del decimo giro. Ai piedi del podio il terzetto formato da John Dhillon (Ferrari Graypaul Nottingham), Kent Chen (Formula Racing) e Ali Kamyab (Ferrari GB – HR Owen, al debutto nella serie) che hanno dato vita ad un confronto serrato, dove i distacchi non sono quasi mai stati superiori al secondo.

Coppa Shell. Disputata sotto la luce artificiale garantita da oltre 4500 lampade, la night race è stata condizionata dalla presenza della safety car, entrata per ben due volte in pista prima che venisse esposta la bandiera rossa. A vincere è stato James Weiland (Rossocorsa) che ha preceduto Tani Hanna (Formula Racing) e Christian Kinch (Gohm Motorsport). Al via, Weiland difendeva la sua pole position dagli attacchi del pilota libanese mentre Agata Smolka si portava al terzo posto assoluto, ceduto successivamente a Eric Cheung (Formula Racing). Un violento contatto tra Corinna Gostner (Ineco – MP Racing) e Peter Christensen (Formula Racing) provocava il primo ingresso della safety car per permettere la rimozione dei detriti presenti in pista. Alla ripartenza, avvenuta al quinto giro, un incidente tra Fons Scheltema (Kessel Racing) e Murat Cuhadaroglu (Kessel Racing) faceva tornare sul nastro d’asfalto la safety car, prima che la bandiera rossa, esposta a due minuti dalla fine naturale della corsa, ne sancisse la conclusione anticipata, consegnando il successo a Weiland davanti ad Hanna e Kinch. Completano i primi sei Cheung, Thomas Gostner (Ineco – MP Racing) ed Ernst Kirchmayr (Baron Motorsport).

Shell AM. Agata Smolka (Rossocorsa) conquista il successo nella categoria Shell AM ed il settimo posto assoluto. Con questo risultato, la polacca diventa la terza ragazza ad imporsi in una gara del Ferrari Challenge, impresa riuscita sinora solo a Fabienne Wohlwend e Manuela Gostner. La Smolka ha preceduto il belga Laurent De Meeus (Ferrari GB – HR Owen) e il francese Herve Mouly (Modena Motors – Sebàstien Loeb Racing). Alle loro spalle il danese Per Nielsen (Forza Racing) e “Gideon” (Formula Racing). Gare-2 previste per domenica (ore 17.20 e 19.00 ore locali, 15.20 e 17.00 in Italia).


Latest news