Ritorno in Europa per il Ferrari Challenge
Challenge Europe

Ritorno in Europa per il Ferrari Challenge

Maranello | 27 marzo 2019

Dopo l’esordio con la night race del Bahrain nel mese di febbraio, il Ferrari Challenge Europa scende in pista questo fine settimana sul circuito Ricardo Tormo di Valencia per il secondo round della stagione 2019.

Il campionato torna pertanto nel vecchio continente dopo aver proposto gare vibranti tra le dune del deserto di Sakhir che hanno consegnato le leadership nelle varie classi a Niccolò Schirò, Emanuele Maria Tabacchi, Tani Hanna e Laurent De Meeus.

Trofeo Pirelli. Equilibrio e punteggi ravvicinati caratterizzano questa categoria dove Niccolò Schirò (Rossocorsa) precede di due sole lunghezze Louis Prette (Formula Racing) e di dieci Sam Smeeth (Baron Motorsport). A rendere ancora più incerto l’esito della competizione va registrato il ritorno di Bjorn Grossmann (Octane 126), fresco del secondo posto nella prova di apertura del VLN e tre volte campione del Trofeo Pirelli Europe, rispettivamente nel 2006, 2015 e 2016. Rientro nel campionato anche per Fabienne Wohlwend (Octane 126) che nel 2018 chiuse al secondo posto nel Trofeo Pirelli AM e vinse il titolo mondiale in gara unica a Monza. Assieme a lui farà l’esordio il connazionale Maximilian Mayer (Gohm Motorsport), con esperienze nella ADAC Formel Masters e nell’ADAC  GT Masters.

Trofeo Pirelli AM. Dopo aver vissuto un fine settimana perfetto, Emanuele Maria Tabacchi (Rossocorsa) si candida ad essere anche a Valencia l’uomo da battere. La minaccia più seria, oltre a quella dei rivali già affrontati in Bahrain come Jack Brown (Ferrari UK – Graypaul Nottingham), potrebbe essergli portata da una vecchia conoscenza del Challenge, Alessandro Vezzoni (Rossocorsa – Pellin Racing) vincitore del titolo europeo nel Trofeo Pirelli-AM, oltre che della Finale Mondiale nel 2015.  Debutteranno invece al volante della 488 Challenge il tedesco Oliver Plassmann (Autohaus Ulrich) e lo slovacco Marian Sufliarsky (MERTEL Italo Cars Nürnberg).

Coppa Shell. Il leader della classifica di questa categoria, il libanese Tani Hanna (Formula Racing) cercherà di consolidare il suo vantaggio di dieci punti sul primo degli inseguitori, lo svedese Christian Kinch (Gohm Motorsport), mentre James Weiland (Rossocorsa), dopo aver disputato le prove di apertura del Challenge North America al COTA e del Challenge Asia Pacific a Melbourne, non sarà al via a Valencia e pertanto rischia di perdere la terza posizione in classifica.

Coppa Shell AM. Il grande avvio di Laurent De Meeus (Ferrari UK – HR Owen), capace di capitalizzare al massimo i risultati delle due rocambolesche gare in Bahrain, cerca conferme anche sul circuito spagnolo. Avversari temibili Agata Smolka (Rossocorsa), vincitrice di Gara-1 a Sakhir, e i rientranti Dusan Palcr (Scuderia Praha), quinto nel 2018, e Giuseppe Ramelli (Rossocorsa – Pellin Racing), anch’egli protagonista di ottime gare lo scorso anno.

Programma e TV. Il tracciato, da sempre molto apprezzato da piloti e tifosi che hanno modo di seguire le vetture per gran parte della sua lunghezza in virtù di una conformazione simile a quella di un anfiteatro naturale, ospiterà un programma intenso che inizierà già il giovedì con i turni di test, prima di passare ai primi confronti con il cronometro previsti nella giornata di venerdì con le prove libere. Sabato e domenica, invece, si svilupperanno in maniera tra loro analoga, con le qualifiche al mattino e la gara nel primo pomeriggio. In Italia, le gare del Ferrari Challenge Europa sono trasmesse sul canale Arena di Sky Sport: sabato 30, la Gara-1 del Trofeo Pirelli sarà visibile in differita alle 14:30, mentre a seguire, in diretta, sarà proposta Gara-1 della Coppa Shell. Nella giornata di domenica 31, invece, la Gara-2 del Trofeo Pirelli sarà visibile in differita alle 14:30, mentre Gara-2 della Coppa Shell sarà trasmessa a seguire, in diretta.


Latest news